E’ proprio vero, a chi troppo e a chi nulla.
Maurizio Sarri ha tutte le potenzialità, che per anni sono state merce rara, per regalarci una Lazio come si deve e invece, oltre le dozzine di notizie fake sul calciomercato tanto per sincerarsi di qualche like in più, gennaio sembra il solito macigno. Indice di liquidità e ho detto tutto.
Poi che Tare abbia preso l’ennesima gigantesca bufala con Kamenovic PRIMO INNESTO INVERNALE e stia già preparando palesemente il terreno per il prevedibile discorsetto sulle scommesse a lungo termine, ce lo dirà il tempo. 
Ma che si sia particolarmente notato il vuoto cosmico in quanto a fauna calcistica è abbastanza oggettivo.
Un sacco di giovani, per carità, compreso Moro che nel frattempo ha giocato pochi minuti, però qua di "belli che non ballano" non ce ne facciamo niente.
Allora la domanda torna prepotente: come potrebbe muoversi Lotito a gennaio? 
La squadra sta faticosamente arrivando ad una mezza forma di SARRISMO, almeno in attacco dove le prestazioni parrebbero convincenti. 
But…. le lacune non sono state lasciate alle spalle, la difesa è spesso e volentieri un campo di battaglia, la rosa è corta se di alternative parliamo e soprattutto lo è per competere su più fronti.
Più guardi l’abisso e più l’abisso guarderà te… infortuni, squalifiche, l’incubo di un tampone positivo, ogni qualsivoglia stop di Immobile fa tremare le gambe, con buona pace di Pedrito.
Un vice Ciro ed un altro NUOVO nel pacchetto arretrato, diventano vere e proprie priorità. Come si mormorava ad Auronzo, Kamenovic non sembrerebbe rientrare proprio nei gusti di Maurizio Sarri.
Tra le difficoltà di Radu come centrale e un Patric al netto di qualche partitella onesta, la necessità di intervenire sul mercato è un ritornello che si ripete da ormai da due decadi. (O quasi).
Perché va bene tutto, ma certi cliché Formelliani sono diventati patetici.
A questi manco con le cannonate li smuovi! Così sicuri di avere tra le mani una Ferrari che nemmeno si sbattono a fingere ormai?
Difficile pensare Harry Kane vice Immobile, inutile continuare a parlare di querelle legate a Vavro col ritorno al Copenaghen, o pensare a scenari inattesi grazie alla partenza del grande FLOP Vedat Muriqi.  
Per quanto riguarda giocatori come si deve in giro si troverebbero e non sarebbero mica pochi.
Todavia, palesando la mia opinione sono fermamente convinta che, se aspettiamo la cessione di Vavro/Muriqi e corriamo dietro ad ogni eco di corridoio, beh, resteremo molto delusi mentre loro resteranno sul groppone biancoceleste. Così ogni estate dovremmo pupparci le fake news finché il riscaldamento globale non c’avrà uccisi tutti.
E vai con la sfilata di elementi tipo Jony.  
Per una volta mi sono dilungata sul mercato in uscita, se non altro perché mi sto conservando i popcorn per quando voleranno stracci a febbraio via social network.
IN USCITA
Prima di acquistare serve vendere. Frase che oramai è in uso più di un DPCM. La lista è lunga: Vavro, Jony, Muriqi, Durmisi, Adekanye e Lombardi, che mio padre comprò….. e CIAONE.
TUTTI I NOMI CHE HO SENTITO
Kurzawa francese classe 1992 in forza al Paris Saint-Germain. I nomi che si sono fatti per il vice Immobile sono quelli di Lasagna, Kalinic, del possibile ritorno dell’ex Keità Balde, o di un possibile scambio con il Torino per Zaza con Manuel Lazzari che farebbe il percorso inverso. 
LE NEWS
Gonzalo Escalante è stato ceduto in prestito fino al termine della stagione.
 «La S.S. Lazio comunica di aver ceduto a titolo temporaneo, fino al termine della stagione 2021/22, il calciatore Gonzalo Escalante al Deportivo Alavés».
Il dg del Vicenza Bedin ha confermato l’ormai imminente arrivo di Jordan Lukaku dalla Lazio. Queste le sue parole, rilasciate a Noaro Vicenza.
Ma già quando inizio a leggere qualcosa sul web, inizio già a vedere le prime crepe. Perché alla fine non è mai come dovrebbe essere, ce la cantiamo e suoniamo da soli e già rompiamo le balle e ci lamentiamo su questo o quello tanto che non mi resta che sbadigliare. Io non ho più parole, giuro.
Non che avessi dubbi, ma anche oggi ho amato il pollaio su Facebook che ha SOTTERRATO Lotito e Tare in combo. 
Sei ore a parlare di Lasagna non adatto, a dannarsi l’anima sugli scambi con Lazzari, ma chissà perché non ho nulla da ridire.
Perché se da una parte non perdo tempo a pensare se Kalinic sia un giocatore finito, stitica da non spendermi più nemmeno nelle opinioni minime sindacali una volta capito che gennaio sarà il solito gennaio e Giroud era l’ennesima presa in Giroud, dall’altra parte cerco una c@zzo di REACTION.
E la cerco quando credo che un passo in più verso il rinnovo di Sarri immediato si potrebbe fare ascoltando DAVVERO le sue richieste.
E già qua mi potrebbe passare il reflusso gastroesofageo.
Capiamoci. Ci siamo stufati dei cliché e guarda Tare che scelte innovative a ‘sto giro… KAMENOVIC per primo, pora stella.
Io mi faccio coraggio che tanto ho già capito, qua il trash è appena R-iniziato.
 Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.