"Sono così annoiata che vorrei che i testimoni di Geova venissero a fare una chiacchierata".

Oh, ma sta storia che non si riesce più a commentare una partita senza sbadigliare inizia a diventare seriamente inquietante, eh.
Cioè ho riso, c’ho scherzato, ma man mano che il campionato scorre, la situazione inizia ad avere tratti sempre più allarmanti.
E intanto gli altri comprano, noi abbiamo L’INDICE DI LAZIALITA’. (Cit.).
Fino ad ora avevo sempre un po’ diviso le colpe, nel senso che se è vero che i social sono persi nel disagio dilagante in balia del baraccume scatenato da -pessimi- meme opera di qualche profilo fake morboso e via discorrendo, è altrettanto vero che fin dalla settimana scorsa, Coppa Italia,  avevo già capito: la noia qui la fa da padrona. Le partite si addormentano, l’attacco costruisce poco e quel poco, viene annientato da un palo, ‘na traversa, una parata.
Adesso, però, le cose sono cambiate e, probabilmente stiamo arrivando ai livelli massimi di esasperazione.
La Lazio non fa un cacchio di niente, hanno cercato di mettere Tare davanti all’evidenza della situazione, servono forze fresche, lui ha deciso di continuare a non capire.
Mamma mia. Guardate, io sabato mentre osservavo la realtà dei fatti, pensavo a Igli che continua a spiegare l’indice di liquidità, Sarri ripete che Lotito gli ha promesso…. ed ho proprio avuto i brividi di terrore, perché questa tipologia di calciomercato ZERO ACQUISTI praticamente a fine gennaio se non arginata in maniera adeguata, può portare a situazioni davvero, ma davvero spiacevoli, tipo la classifica che va anche oltre al peggio che ci saremmo aspettati.
 
Spero davvero che qualcuno aiuti il mister e spero anche che venga fatta chiarezza sul discorso dei presunti terzino/attaccante/difensore che il sor Claudio va blaterando da una mesata.
Ne ha parlato più volte e non si può fare finta di niente. Anche perché, laddove ‘sti tre cristiani fossero realmente in orbita biancoceleste, aspettare non è il modo ideale e la situazione, intanto, può solo andare a peggiorare.
APPUNTI SPARSI
STRAKOSHA: 6 politically correct. Praticamente non hai fatto ‘na mazza di niente.
HYSAJ: Senza infamia e senza lodi. 
(Dal 69°) LAZZARI: …….
LUIZ FELIPE: Sai che me fido.
PATRIC: Non hai fatto cazzate e questo già mi basta. Anzi, mi avanza #brigataGabarron
MARUSIC: La porta di Musso era protetta dalla magia oscura.
MILINKOVIC: Per me er "MEZZASQUADRA", che culo che sei nato!
LEIVA: Continua a puntare i menischi come non ci fosse un domani. Lucas eterno finché dura.
LUIS ALBERTO: Te quiero.
(Dal 79°) BASIC: Solo per far vedere il taglio de capelli nuovo.
ANDERSON: Sempre e per sempre dalla stessa parte mi ritroverai. E se la mia parte sarà triste e vuota, vorrà dire che è quella giusta. Faço isso de todo o coração.
IMMOBILE: Eh va beh!
ZACCAGNI: "Guarda mamma come Cissè!"
Adoro la guerra all’ultima poracciata sui social. Del resto, su, senza bisogno ce lo dicessero loro è evidente che la Lazio non sta vivendo il suo miglior momento, che non sia propriamente eccelsa nel contesto Serie A. 
Tutti conosciamo il giocattolo e tutti sappiamo che, Tare e Lotito si sono studiati le loro strategie, bisognerà vedere se Sarri riuscirà a prevalere nel lungo periodo.
Ce la farete a bypassare questo indice di liquidità? Ci riuscirete? 
O dopo il pareggiotto amaro contro L’ATALANTA B volete vedere anche la fine dell’Europa League, la metà brutta della classifica e via cantando?
Su, ve prego, siate buoni!
Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.