mihajlovic-bologna-lazio

Venticinquesima giornata di Serie A, sabato 12 febbraio alle 15,00 la Lazio ospita il Bologna: i rossoblù hanno vinto le ultime due partite di campionato contro i biancocelesti tenendo anche la porta inviolata, entrambi i successi sono arrivati al Dall’Ara. 

Nella stagione 2020/2021 infatti i felsinei hanno trionfato 2-0 il 27 febbraio 2021, nella sfida d’andata giocata in questo torneo il 3 ottobre la squadra di Mihajlovic si è imposta per 3-0. Queste due vittorie sono arrivate dopo una serie di 15 gare consecutive senza successi con i capitolini (sette pareggi e otto sconfitte), la formazione di Sarri inoltre ha perso solo uno degli ultimi 20 match interni contro il Bologna nella competizione (13 trionfi e sei pareggi). 

L’11 marzo 2012 infatti i rossoblù trionfarono 3-1, la Lazio in questo parziale ha segnato 39 gol (una media di 1,95 reti a partita). 

I biancocelesti hanno tenuto la porta inviolata in tre gare consecutive di Serie A per la prima volta da marzo 2015 quando arrivarono a quattro clean sheet di fila con Pioli in panchina, gli aquilotti inoltre hanno pareggiato gli ultimi due match casalinghi di campionato contro Atalanta (0-0) ed Empoli (3-3) e non arrivano a quota tre nella competizione da settembre 2007. Arbitra Piccinini.

L’allenatore del Bologna Mihajlovic intervenendo nella conferenza stampa di vigilia ha risposto anche ad una domanda sulla Lazio: 

“Sarri sta cercando di portare qualcosa di nuovo, quando inizi a far vedere qualcosa poi succede che si sbaglia, c’è un tempo per ogni cosa. Per assimilare quello che vuole il tecnico i giocatori devono essere disponibili e poi ci vuole anche fortuna. Non ci sono dubbi però sul valore della squadra e dell’allenatore, vediamo dove arriveranno se in Champions o in Europa League ma hanno tutte le carte in regola per andare avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.