E se è arrivato all’ultima puntata anche "Il Segreto" spengendo i riflettori su Donna Francisca, un successo stellare finché la noia ha incasinato tutte le trame, è arrivato pure l’epilogo su la storia di Kamenovic: sarà un nuovo giocatore della Lazio.
Per quanto la si possa provare a trascinare stancamente avanti per un’altra settimanella, tutto ‘sto pollaio intorno al difensore sconosciuto si placherà e sotto a chi tocca.
Devo dire che era parecchio tempo che non provavo nessun brivido lungo la schiena per una "intuizione" di Igli Tare. È bello vedere le cose anche se non te ne frega assolutamente niente e non provo manco quella certa ansietta di una trattativa seguita per mesi.
Dimitrije Kamenovic arriva tra i Super Green Pass e la calma piatta. 
Dopo gli intoppi burocratici, a gennaio il difensore serbo, arrivato a Formello la scorsa estate, potrà essere tesserato con i biancocelesti.
Ma sapete che succede!? 
Alla fine qualcosa la dovrò pur capire, ‘sto benedetto ragazzo merita pur sempre una parola in merito. 
Ed un classe 2000, dovrà amalgamarsi in un gruppo gigante, dovrà tirare fuori il carattere, rapportarsi agli altri, convincere il mister, la dirigenza e tutto il cocuzzaro. 
Ecco, questo lo trovo affascinante. 
Tra scetticismo, un reparto arretrato che spesso e volentieri è un campo di battaglia e perciò ti aspetti il Messia, Kamenovic meriterà di essere cagato almeno un minimo?
Non avrà la strada spianata, dicevo, ma può comunque ispirare curiosità?
Magari potevo avere una scala di preferenze, ma poca roba rispetto alla realtà delle cose e l’indice di liquidità, fondamentalmente un calciomercato invernale vale l’altro. 
Cioè se non provo nemmeno emozioni furibonde per la scelta di Igli Tare, vuol dire che navigo proprio nella noia più totale. 
Kamenovic è la solita paraculata del ds, calcoli e strategie li ha fatti senza l’oste però. 
E se Kamenovic si rivelerà un gioiellino vuol dire che Tare è stato migliore degli altri e meritava di esser premiato, au contrarie, ci dimenticheremo del ragazzetto arrivato nel tempo del Super Green Pass e dosi booster. 
E non potrà comunque essere l’unica motivazione. 
Detto questo, però, dietro la scorza che si vede in superficie, 1,88 di cristiano, c’è un calciatore molto duttile e complesso. O almeno coì si legge su WIKIPEDIA.
Dopo tre righe mi sembra già di conoscerlo al netto del niente che davvero so di lui.
‘Sto ragazzo è perfetto, fisico pazzesco da difensore purosangue e che urto quanto la natura si accanisce così in positivo con certa gente, ma poi ti ritrovi uno tipo Vavro
Lo ha portato Kezman, agente molto vicino all’universo Lotitiano per Milinkovic e Marusic.
Arriva dal Cukaricki per la cifra di 3 milioni, but, vice RADU? Nonostante fosse stata questa l’intenzione di partenza, pare che terzino non lo sia manco alla lontana. 
‘Nsomma, avete tempo per organizzarvi e convincerci che Tare non ha fatto la solita stronzata. Il lato positivo è che fare peggio sarà parecchio difficile, praticamente impossibile. 
Per ora argomento chiuso. 
Kamenovic vivo aspettando solo te, vedo già arrivare vagonate di trash e non potrò aspettare troppo! 
Niente dura in eterno, solo le infinite chiacchiere, quindi peggio me sento.
Nella vita è sempre così. Non si può piacere a tutti, si può piacere tanto a pochi e spesso nemmeno quello.
Ne ho sentite di cotte e di crude, dobbiamo sciropparci il continuo mugugnare sui social e praticamente io arrivo che non solo non me ne frega più di cosa faccia Lotito, ma sviluppo proprio un’avversione tale per il calciomercato che, pur essendo ben consapevole che Sergio Ramos sta al PSG… e i difensori saranno sempre gli stessi … E seguiranno lo stesso identico percorso…. me ne faccio una raison d’etre e torno a farmi una tisana preventiva per digerire il pranzo di Natale che rischia di tornarmi su.
Sentirei comunque l’esigenza di vedere quanto meno delle robe diverse.
Annoiata da trame incasinate, infatti, nell’universo formelliano la storia di Kamenovic non suona affatto nuova.
Il profilo del difensore dal Cuckaricki è un argomento scomodo da gestire come lo furono altri prima di lui?
Inutile negarlo, parto scettica, anche senza una vagonata di battute sarcastiche, con lo stesso scetticismo che provo davanti ad un gelato senza lattosio.
Mi auguro che, grazie alla giovane età, abbia ancora tutto il tempo per diventare un calciatore talmente fantastico da farci rimuovere la sfiducia iniziale. 
Intanto, nel dubbio, credo che mi esprimerò su di lui solo dopo un minimo di 10 presenze. Una volta mi fregano, due no.
Ma siccome ho imparato che nel calcio -parecchie volte- chi partiva con il favore della tifoseria si è mostrato una bufala e chi invece ispirava disfattismo si è dimostrato all’altezza, mi accomodo seduta e aspetto. 
Mi consolo col fatto che ogni anno almeno uno capace di regalarci vagonate di trash lo trovo sempre.
Mi consolo col fatto che non si può fare di peggio.
So già che non corro il rischio di ritrovare Fortuna Wallace, niente che possa turbarmi, niente che sia già stato fatto, niente che sia già stato visto fino allo stress emotivo. 
Fino alla nausea. 
 Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.