Abbiamo sentito la mancanza, l’abbiamo ardentemente bramato e il gol di Milinkovic è tornato a regalare gioia gaudio a tutto il reame del FANTACALCIO e non.

Voglio fare innanzitutto un plauso alla squadra tutta. Non solo perché la vagonata di trash senza precedenti contro il Midtjylland è stata riscatatta, ma anche e soprattutto per aver zittito i casi umani che il nostro bellissimo web riesce sempre a scovare.

Perché io voglio credere che la partita di domenica non sia l’eccezione e la debacle in terra danese sia stata frutto di un minuziosissimo rincoglionimento generale.
Voglio pensare che si tratti di una sporadica defaillance nel panorama europeo e che il sapiente lavoro di Sarri sia riuscito a ricacciare sotto terra.
Perché l’idea che sia una stagione piena di vuoti cosmici seriali, sarebbe decisamente desolante. Ma tant’è.

CONSIDERAZIONI SPARSE

La prima è l’incredibile gattamortaggine di Hysaj, che santo cielo mi mette paura ogni qualvolta si lancia addosso agli avversari in area di rigore.
Nulla a che vedere con PATRIC 2.0 che – sarà una casualità – ma spicca sempre.

Meno sfacciato, seppur ECCEZIONALE VERAMENTE, Luis Alberto che, appena serve, fa il suo lavoro anche senza sbatterci per forza in faccia il teatrino con cilindro e coniglio. Te quiero Luis.

La superlativa espressione di Provedel portabandiera del “Fate quello che dico io e fate quello che faccio”. Ho perso anni della mia esistenza leggendo quali enormi scassa minchia da tragedia greca fossero Strakosha e Reina poracci, ma non ho letto manco mezza lamentela sul biondo neo Nazionale. Maximiano scansate proprio. Eh vabbè. PROVEDEL IS THE NEW BEST

Casale è già diventato il mio nuovo idolo e il flashback va all’indimenticabile sfilza di difensori negli ultimi anni, elementi imbarazzanti capitanati da Fortuna Wallace. Ah, no, m’ero scordata di Novaretti. Ed effettivamente quel sottile disprezzo che emano, si percepisce all’esterno. Mi aspetto grandi cose da lui. GO WITH THE TRASH.

Felipe Anderson, sei giovane, forte, ma chi te lo fa fare di adagiarti? In un mondo perfetto NESSUNO direbbe che sei ammosciante come una puntata di SuperQuark. Tutti dovrebbero vedere l’ineluttabilità delle cose, santo cielo! PIPE IS PIPE.

Immobile & Milinkovic, i nostri eroi sono partiti col botto. Questi due ispirano un bel po’. Le risposte che hanno dato dopo il Midtjylland, mi sono sembrate le più oggettive di sempre. E per il Sergente gioia in tutti i regni, IT’S A GIRL.

Zero chiacchiere e più attributi.

Sarri ha sbraitato del “germe” e cosa ha ottenuto così facendo?
Non dico che arrivare al trash sia l’unico modo per non far volare stracci, ovviamente, ma non va bene nemmeno dare tutto per scontato, perché è quando non si ha paura di perdere che si fanno le stronzate peggiori.
Pepe-Ar-Culo e pedalare, perché rimescolando e amalgamando bene il tutto, si evitano certi sfaceli (culinari e non) ….

Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.