Basterebbe l’arrivo del baby sconosciuto Luka Romero per riassumere il mercato delle scommesse negli ultimi anni.
Quando venivano ufficializzati, pensavo spesso: “Ma chi ca*z’è ?” e spesso era da mettersi le mani nei capelli.

Stavolta però, ve lo dico, in me sta nascendo una nuova ossessione: Luka Romero.

Chiunque lo vede poi racconta: “Diventerà un fuoriclasse”, Sarri, lo staff tecnico, i tifosi, i compagni tra cui Marusic che ha sbandierato ai quattro venti: “Se devo dire un nome, scommetto su Luka Romero”.

Del resto, quando un ragazzo – classe 2004 -raccoglie un simile consenso popolare, c’è poco altro da aggiungere
Arrivato un anno fa a zero dal Maiorca, ha aspettato mesi prima di venire impiegato da Sarri, che fin da subito aveva fiutato il suo potenziale. “Mai visto un sedicenne che si allena con questa ferocia e con queste qualità. È un’eccezione, gli manca qualcosa fisicamente come è giusto che sia”.

Il giovine del gruppo si fa sentire grazie ad una buona dose di cazzimma e non è da tutti raga’, non intimorirsi accanto a robe assurde del calibro di Milinkovic/Alberto, non è da tutti.
Ora, io sul ragazzino punterei la mia moneta nonostante abbia sempre guardato con estrema diffidenza elementi così giovani in casa Lazio.
Pedro Neto do you remeber?

Mi piace tantissimo perché ha una personalità ben definita che si è notata già pure con un minutaggio quasi nullo e mi incuriosisce, sono certa che sarà uno di quelli che ti ricorderai.

Sulla carta ha tutto, appunto. Davvero tutto.
Adesso parte la gara vera, quella che conta, quella che ciascun giocatore mira a poter vincere: se tra un’ anno staremo ancora qui a parlare di lui come parametro di riferimento, come parametro di successo visti i precedenti esuberi formelliani bruciati o sprecati, allora il ragazzo se lo sarà meritato sul campo.
Avrà regalato gioia gaudio a tutto il popolo laziale.
Mi sento fiduciosa nel seguire la strada che traccerà.

Soprannominato ‘mini Messi’, un’etichetta pesante e cerchiamo di toglierla raga’ perché sennò gli accolliamo addosso aspettative con incluse le nostre più recondite frustrazioni.
Che fretta c’era maledetta Primavera”, ma Tare è stato assai frettoloso a chiudere il colpo e far firmare un contratto di 3 anni allo sbarbatello corteggiato da mezza Europa.

Luka ha trovato poco spazio in prima squadra nella passata stagione, ma resta “osservato speciale” e sotto le luci dei riflettori per gli addetti ai lavori.
Questo è ampiamente dimostrato dal fatto che, il biancoceleste, è stato inserito da Marca nella lista dei 10 baby talenti del calcio europeo.

Dai raga’, capto GOOD VIBES.
Ho come l’impressione che porteremo a casa una percentuale di gioia gaudio e trash interstellare.

Chissà se la tutela del mister renderà più facile la realtà Formelliana di Luka perché la Lazio ha bisogno sì della scommessa, ma anche della stronzagine solita al mestierante.
Dopotutto il talento non deve essere buttato lì cotto e magnato per poi essere immeritatamente penalizzato.

Sarri ha una precisa idea di cosa sia il calcio e non viene meno ad esso, neppure quando gli potrebbe tornare comodo puntare sui soliti noti per raggranellare consensi preferendo alle sfide quelli più fattibili.

Checché ne pensi qualcuno molto molto scettico, temprato da decenni di scetticismo, io trovo che il ragazzo abbia il coraggio di prendere palla e “rabonare” in estrema scioltezza.
E quando hai vicino gente come Milinkovic, ci vuole il pelo sullo stomaco.

Sui social in tanti commenti si legge : “Fatelo giocare”.
Todavia, Sarri pur riconoscendone qualità e “ferocia”, non vuole affrettare i tempi e caricare di responsabilità un “REALLY giovine” che manco ha l’età per guidare.
…. C’è tempo domani… In questo caso ce ne sta tanto.

Del resto fingo di non sapere che, quando Romero è nato, molto probabilmente io stavo bevendo il B52 per festeggiare l’esame di maturità.
In conclusione vorrei fargli un grandissimo ‘in becco all’aquila’. Ne avrà bisogno.
Gli auguro che ci siano un sacco di persone pronte a scommettere su di lui.

Perché per quel poco che si visto del suo mondo, Luka pare davvero un mondo bellissimo.

Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.