Che disagio provo quando parto con tanto ottimismo per la nuova stagione, ma ho paura a dirlo perché le ultime 450 volte la Lazio sminchiava tutto dopo 2/3 partire.

Adesso però penso…
Dai, quantomeno è stata la prima sessione di calciomercato in cui Lotito non ha peculato malamente il mister, come dichiarato dallo stesso Claudio infatti, ha seguito il fogliettino scritto da Sarri. Con attenzione e dovizia di particolari, per giunta.
Ha smantellato la vecchia difesa e l’ha tirata a lucido, ola e pianto liberatorio: Gila-Casale – Maximiano-Provedel oh, io li trovo caruccetti.
Per la prima volta, absolute, è la retroguardia a generare pathos.

Detto ciò, sapete cosa temo?
Temo che la squadra non sia completamente rodata co’ tutti ‘ste novità e temo di perdere già il filo del discorso… AOOOOO no, ve prego NO.
Sarebbe un po’ il cliché Formelliano per eccellenza, senza che nulla possa salvarci dal trash social e dal nostro triste destino. Ecco, ve prego, distinguetevi, #nunmollatemaiiiiii.

Io capisco che ci sia un po’ di scetticismo, perché ho letto già cose su Casale lontane anni luce dal mio gusto, io sono già tutta un #LoveCasale, però voglio specificare: se già tendiamo ad essere scettici eccetera eccetera, dobbiamo ricordare che per le cose belle, forse, serve un minimo di tempo. Nulla che merita di essere ricordato accade in un giorno.
Ed è implicito dal momento in cui firmano il contratto. Capite?

13: Poi all’improvviso sei arrivato tu Ma che roba stupenda è quando ti aspetti il palo, quando già te lo vedi proprio stampato in prima pagina e la sorte, au contraire, ti sorprende?
Il 99,9% dell’attesa per domenica, per me ha finalità che nulla c’azzecca col calcio e quella finalità è vedere finalmente la Romagnoli con l’aquila sul petto, disposto a tutto pur di tenere in piedi il sentimento.
Un calciatore affidabile, riflessivo e tanti altri gli potrebbero spicciare casa, nonostante costino il doppio del suo ingaggio, pure il triplo.
Ma se ha finito col rivelarsi una delle sorprese migliori, è proprio perché abbiamo assistito a qualcosa di più intenso e molto meno scontato del previsto.
La Lazio è un uragano ingestibile e penso ci sia, adesso, la quiete dopo la tempesta.
Bastava solo aspettare.
E penso che aspettare sia stata una delle cose più entusiasmanti che potessimo fare qua.
Te se ama, Ale’.
Romagnoli è stato il perfetto coronamento di tutto.

Io sento che tutto sta per essere apparecchiato e non sono riusciti a sfinirmi con i battibecchi NOIOSI e INUTILI su Facebook, non sono riusciti a rendermi insofferente, né a mettere in discussione l’appeal di Sarri e non trovo terribilmente difficile commentare ‘sto inizio di campionato.
Per la prima volta, au contrarie, lo trovo stimolante.

Non mi hanno ridotta ad avere paura del ritorno di Fortuna Wallace. Ha vinto MAU, piacevolmente, mi arrendo.

Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.