Stefan Radu ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio da Auronzo.

 «Avevo iniziato 10 giorni prima ad allenarmi a Formello, faceva un caldo…arrivavo a casa molto stanco. Ad Auronzo si sta benissimo, in tutto il mondo fa caldo e anche qui ad Auronzo non mi ricordo sto caldo. Siamo riusciti ad arrivare alla fine di questo ritiro.

Quest’anno sono arrivati in tanti qui ad Auronzo, ci fa piacere che siano qui ma purtroppo per qualche ragione di Covid non possiamo avvicinarci tutti i giorni. Siamo contenti di averli qui.

Non ci sono stati infortuni per fortuna nonostante le condizioni del campo. Abbiamo lavorato molto molto bene, è stato impegnativo sotto tanti punti di vista e si è lavorato in una maniera incredibile.

Vedendo gli allenamenti e i giocatori nuovi sono molto fiducioso per la nuova stagione.

L’obiettivo che abbiamo imposto è migliorare il quinto posto, vogliamo entrare nelle prime quattro.

Al 99% penso che smetterò di giocare, è ancora presto. Voglio ringraziare il Presidente e il ds che mi hanno dato la possibilità di chiudere la carriera qui. Al momento è questa la decisione. Speriamo di conquistare qualcosa di importante quest’anno, la decisione è stata presa. Voglio svuotare il serbatoio e conquistare qualcosa prima di finire la carriera.

I nuovi sono dei ragazzi straordinari, si sono messi subito a disposizione. L’anno scorso all’inizio abbiamo fatto un po’ di fatica ma li ho visti molto bene e concentrati.

Già è il secondo anno che stiamo lavorando, anche se sono arrivati 6 giocatori nuovi hanno capito subito ciò che il mister chiede. Speriamo bene.

Non so cosa farò, voglio divertirmi quest’anno e poi il prossimo anno pensiamo al futuro.

Faccio tanti auguri per questi 18 anni di presidenza, è cresciuta tanto la società sotto molto punti di vista. Hanno fatto un bel mercato e speriamo di accontentarlo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.