Rodrigo Caio è uno dei nomi fatti da Bielsa per la difesa.

A suo favore, oltre l’età essendo del ’93, c’è il possedimento del passaporto italiano. Il giocatore del San Paolo è un buon talento che ha attratto l’attenzione di molti club anche importanti in Europa. La Lazio, secondo Il Messaggero, avrebbe già fatto un’offerta per un prestito oneroso (1 mln) con obbligo di riscatto a 4,5mln mentre i brasiliani vorrebbero almeno 2mln per il prestito iniziale.
Cifre abbordabili quindi e difficilmente comprensibili se si considera che lo scorso anno era stato venduto al Valencia per circa 12mln. Ed è qui il punto, perchè saltò quella trattativa?
Sembra che il giocatore non abbia superato le attente visite mediche spagnole (anche se il club, dopo aver ufficializzato l’acquisto, diede la colpa a problematiche burocratiche per il trasferimento) e che sia questa quindi la ragione della “svalutazione” in un anno.
Un’arma a doppio taglio quindi: potrebbe essere un grande acquisto a cifre abbordabili per le casse laziali ma, se come è successo in passato non si fanno valutazioni approfondite sullo stato fisico del giocatore, si potrebbe subire anche l’effetto boomerang.

Attenta Lazio, basta superficialità nelle valutazioni. Rodrigo Caio è un ottimo acquisto… Ma solo se integro totalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.