Sembra iniziato solo ieri, invece, tra sorpresa e grandi eliminazioni, questo Europeo si sta avviando alle fasi decisive e domani inizieranno i quarti di finale.

 Tutto è azzurro, non solo quello dell’Italia, ma anche della Francia e soprattutto dell’Islanda, vera sorpresa dell’edizione Euro2016. Chi l’avrebbe mai detto? Non certo gli addetti ai lavori che, nonostante tutto ciò che succede nel calcio, ancora sembrano impreparati e basiti dinnanzi ai capitoli che si aggiungono alla storia. Sorprendente Islanda  che agli ottavi mette nel proprio album dei ricordi una storica vittoria contro l’Inghilterra. Fuori dall’Europa unita per scelta dei sudditi e di Sua Maestà, adesso è fuori anche dall’Europeo di calcio. Straodinaria forza fisica e preparazione tattica islandese, hanno avuto la meglio su Rooney e compagni: per i “Leoni di Hodgson” a Nizza è stata un’altra Brexit e la Nazionale venuta dal freddo, gela la formazione british per 2-1. Al termine della gara il tecnico Roy Hodgson non l’ha presa per niente bene, infatti ha dato le dimissioni. 

 

Altra outsider giunta ai quarti, è proprio la nostra Italia tanto discussa e chiacchierata che, dopo avre chiuso il proprio Girone un turno prima come capolista e data per spacciata contro la Nazionale Iberica campione d’Europa uscente, ha letteralmente travolto le Furie Rosse. Ha così messo un punto al ciclo di umiliazioni e questo “Classico” Europeo si è tinto di azzurro. La finale è così vicina e così lontana, ma i ragazzi di Conte hanno dimostrato di potersela giocare!

 

I padroni di casa anche continuano il loro Europeo e se la vedranno contro il “miracolo sportivo” islandese. Non sorprende di certo la Germania giunta sino a questo punto, anche se le eliminazioni choc di Spagna ed Inghilterra hanno dimostrato che molte volte tutto può essere il contrario di tutto. Un pò di delusione per Cristiano Ronaldo e company che hanno chiuso il girone qualificandosi solo trerzi ed altra sorpresa, forse non così inattesa come l’Irlanda, a combrattersela contro i portoghesi ci sarà la Polonia. A completare il quadro si aggiungono anche il Galles e meritatamente il Belgio. 

 

Gli appuntamenti e gli accoppiamenti di questi quarti di finale allora sono così composti:

 

GIOVEDì 30 GIUGNO Stade Vèlodrome Marsiglia ore 21:00

Polonia- Portogallo

 

VENERDì 1 LUGLIO Stade Pierre Mauroy Lille ore 21:00

Galles-Belgio

 

SABATO 2 LUGLIO Stade de Bordeaux ore 21:00

Germania- Italia

 

DOMENICA 3 LUGLIO Stade Saint Denis ore 21:00

Francia – Islanda

 

Il cerchio si stringe e la strada verso la finalissima comincia a delinearsi. Quattro giorni di grande calcio e di grandi emozioni ad attenderci  fino a domenica ed il lavoro si fa sempre più duro per gli ultimi rimasti di questi Europei per nulla scontati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.