Bielsa-Lazio, molto più di una suggestione. La trattativa continua e fa passi in avanti.

Le parti si stanno parlando cercando di arrivare ad un accordo su due parallele: Il lato economico ed l’aspetto tecnico.

Per quanto riguarda il lato economico la situazione è la seguente: Bielsa è partito da una richiesta di 4Mln di euro annui comprensiva degli stipendi del suo staff mentre la Lazio era arrivata ad offrire 2,5Mln annui sempre comprensivi degli ingaggi di tutto il suo staff, ma era troppo poco per l’argentino. In queste ore la Lazio ha quindi rilanciato proponendo la stessa tipologia di offerta ma alzata a 3Mln. L’argentino ha apprezzato molto lo sforzo che la società sta provando a fare per convincerlo a sposare il progetto Lazio. Si è preso quindi del tempo per riflettere e dare una risposta.

 

Per l’aspetto tecnico invece non si tratta tanto sulle cifre che verranno messe a disposizione ma piuttosto del potere decisionale da parte di Bielsa che vorrebbe avere un ruolo più simile al manager inglese che al tecnico “zitto e allena” a cui ci ha abituato Lotito. Se la dirigenza facesse un passo indietro rispetto al suo modus operandi abituale affidando all’argentino, con la collaborazione di presidente e Ds, potere decisionale sulle cessioni e sugli acquisti questo sarebbe molto più convinto ad accettare l’offerta visto che ritiene la Lazio una squadra con dei giocatori dal mercato importante con i quali potrebbe ottenere il tesoretto per plasmare la squadra a propria immagine e somiglianza.

Giorni ed ore decisive. Ci siamo, 48 ore dovrebbero bastare per svelare il tormentone: Bielsa, si o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.