Stagione di caccia aperta a Formello e nel mirino la ricerca del nuovo allenatore, l’uomo della rivoluzione biancoceleste! Tare e Lotito non dormono mai, nonostante quello che si è visto in tv ed il povero Simone Inzaghi, con il sogno nel cassetto di traghettare la Lazio anche l’anno prossimo, sembra proprio non poter essere tranquillo.

Una nuova trattativa avviata dunque? I rumors si scatenano come non mai, a far esplodere la polveriera stavolta è stato l’arrivo di Jorge Sampaoli, ct della Nazionale cilena, sbarcato all’ombra del Colosseo. Accolto da un rappresentate della delegazione della Lazio, ha bussato alla porta di Claudio Lotito che ha voluto fortemente l’incontro lampo per conoscersi meglio e per parlare un po’. Ma possiamo considerarla già una trattativa? Insieme valuteranno gli aspetti tecnici e soprattutto quelli economici, discussione che notoriamente è parecchio cara al club capitolino, ma da quello che trapela l’incontro non è ancora decisivo. Altre offerte sul piatto per Sampaoli che è diretto a Barcellona nelle prossime ore.

La panchina biancoceleste non chiude nessuna delle strade battute in precedenza: dalla conferma di Inzaghi che si è dimostrato un abile traghettatore, passando per il carisma e l’approccio forte di Sinisa, ma in tutta questa confusione, si prediligerebbe un profilo più esperto e perciò ancora caldo è il nome di Prandelli. Ieri però alla lista si è aggiunto anche Jorge Sampaoli, il “generale di ferro” che ha sempre diviso l’opinione degli addetti ai lavori: idolatrato, amato, odiato e contestato, come da sempre lo è chi esprime le sue idee in maniera libera. C’è chi lo considera geniale e chi gli da’ il solo merito di saper allenare forti giocatori. Sarà il giusto profilo per la Lazio? Carattere focoso che ha fatto tribolare presidenti e giornalisti, è sicuramente capace di instillare nei suoi undici la giusta cattiveria agonistica, ma il suo modulo, giudicato da tanti confusionario ed ispirato a Marcelo Bielsa, lascia qualche perplessità nella testa di Lotito: il 3-3-1-3 è troppo rivoluzionario rispetto alla lista della spesa nella sessione di mercato estiva?

Calcio aggressivo, pressing senza tregua e veloci ripartenze, forse ad ora la rosa titolare non ha i giusti giocatori per il lavoro asfissiante del tecnico e questo richiederebbe molti più innesti di quelli messi in preventivo dalla società. Tare e Sampaoli a grandi linee immaginano lo stesso calcio, intriga Lotito ed il tecnico è in cerca di una panchina blasonata per iniziare la sua prima avventura in Europa. A caccia di un progetto grande, al momento si guarda intorno, ma si dice interessato alla Lazio e resta tra quelli più gettonati. Facendo la spunta dei nomi sulla lista, Lotito si fermerà su quello di Sampaoli?

C’è ancora tempo fino all’ “Habemus allenatore” e non esiste conferma senza firma, perciò da Formello è ancora fumata nera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.