Dopo aver espugnato il temibile Artemio Franchi, per agganciare il treno Europa la prossima portata sul menù per Formello è il ragù alla bolognese: saranno infatti i ragazzi di Donadoni ad aprire il valzer del ritorno per i biancocelesti.

Un match molto interessante sarà quello del Dall’Ara che vedrà il Bologna opposto alla Lazio, due formazioni che arrivano con due risultati differenti. Se i biancocelesti hanno tirato più che un sospiro di sollievo festeggiando sotto il cielo di Firenze, i Felsinei neo promossi e tornati a vita nuova grazie al cambio in panchina, sono stati battuti dal Chievo in casa. E’ stato lo sbaglio dal dischetto a metter l’ipoteca sulla vittoria veronese ed il reo Mattia Destro adesso deve cercare di farsi perdonare. Dall’altra parte capitan Biglia e la sua banda tornano con la ritrovata autostima per aver battuto una big che non ha concesso sconti e per loro è iniziato un periodo controvento: se dapprima la Lazio vantava l’imbattibilità all’Olimpico, dopo Milano e Firenze sembra che le gite fuori porta giovino di più ai biancocelesti e la controtendenza è diventata un pò il nuovo brand.

COME PARLA LA CLASSIFICA- I rossoblù stazionano al quindicesimo posto con 22 punti, ma la zona retrocessione sembra sdoganata di ben 7 lunghezze (distanza col Frosinone fermo a 15 e terzultimo in classifica) , ma visto il campionato più instabile degli ultimi anni, anche il più sette non significa dormire sonni tranquilli. Grazie alla vittoria contro la Fiorentina la Lazio è approdata alla nona posizione con 27 punti ed il miraggio Europa si comincia forse ad intravedere anche perchè la distanza con il Sassuolo, sesta in forza in campionato, non è incolmabile.

PROBABILI FORMAZIONI- Donadoni dovrà fare a meno degli indisponibili Maietta, Rizzo, Cristetig e soprattutto Brienza. La formazione più probabile vedrebbe il Bologna schierato con Mirante, Oikonomou, Masina , Gastaldello e Rossettini impegnati nella zona retroguardia. Taider,Diawara e Brigi a centrocampo, l’attacco con Destro e Giaccherini. Pioli è senza kishna, Basta, Marchetti e Gentiletti. Sorride però per la presenza di Biglia messa in dubbio nelle ultime 48 ore ed ora confermata, affiancato da Parolo e Milinkovic. Il quartetto difensivo Mauricio, Hoedt, Konko e Radu sembra confermato, mentre in attacco potrebbe scendere in ccampo keita dal primo minuto con Djordjevic. I felsinei nelle ultime due partite casalinghe sono stati sconfitti, mentre sono due le vittorie consecutive della Lazio lontana dall’Olimpico.

In cerca della terza i biancocelesti partono alla volta del Dall’Ara perchè salire sul treno Europa non è così impossibile, ma serve la costanza del risultato e dopo Inter e Fiorentina il messaggio che i ragazzi di Pioli hanno lanciato è questo: la Lazio c’è ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.