In un periodo di crisi nera per la Lazio, con una difesa che, orfana di un calciatore come De Vrij, fa acqua da tutte le parti (ben 24 le reti subite, seconda peggior difesa al pari di quella del Verona, dopo quella del Carpi), il mercato di riparazione invernale dovrà assolutamente costiture per i biancocelesti una tappa imprescindibile al fine di riprogrammare la risalita in classifica.

Tanti sono i talenti e i calciatori di esperienza disseminati in tutte le parti del globo che potrebbero fare al caso dei capitolini i quali dovranno però assolutamente anche vendere e fare cassa, per accumulare un bel gruzzolo di soldi da consegnare a Tare il quale sarà poi incaricato di piazzare un buon affare magari a costi contenuti. Da un pò di anni a questa parte i Paesi Bassi sono diventati una vera e propria fucina di talenti e se ne è accorta anche la società di Lotito che in questi anni ha colorato un po’ di “orange” la propria rosa. All’arrivo di De Vrij, sono difatti seguiti quelli di altri due difensori; il terzino Braafheid e il possente centrale Hoedt, un calciatore dalle prospettive interessanti che ha bisogno però di tempo per crescere e ambientarsi in un campionato difficile come la serie A. Per rinforzare il debolissimo reparto difensivo, quale migliore soluzione se non guardare dunque sempre verso nord-Ovest? Un giocatore che potrebbe fare davvero comodo alla Lazio per caratteristiche tecniche,  è sicuramente lo stopper Virgin Van Diijk. Classe 91′, originario di Breda ma con origini surinamesi, dotato di un fisico possente (1,93 cm di altezza), Van Diijk si sta rendendo sin qui protagonista di un’ottima stagione in Premier League tra le fila del Southampton, costituendo  con il portoghese Fonte, una coppia centrale solida ed efficace. Cresciuto calcisticamente del Groningen, il numero 17 biancorosso è passato poi al Celtic ed è lì che è arrivata la sua definitiva consacrazione. In Scozia l’olandese disputa due stagioni da incorniciare (76 presenze condite da 9 reti), al punto da attirare su di sè l’attenzione dei Saints che in estate investono su di lui la bellezza di 13 milioni di euro. Coraggio ben ripagato visto che sin qui, Van Djiik si sta rivelando come uno dei difensori con la media voto piu’ alta della Premier League. Forte fisicamente, bravo sia in fase di marcatura (e’dotato di un grande stacco di testa), che in fase di impostazione (una della sue caratteristiche fondamentali è proprio quella di uscire dalla propria area di rigore palla al piede per provare a far ripartire il gioco), stupisce anche per le sue doti tecniche visto che sa calciare molto bene le punizioni. Insomma un difensore che nonostante la giovane età, potrebbe costituire un ottimo investimento in chiave futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.