Terza sconfitta consecutiva e perso anche il derby; è tempo di bilanci a Formello ed i supporters invocano a gran voce l’intervento della dirigenza nella persona di Claudio Lotito ed Igli Tare.

Quando il mare è in tempesta si tenta di galleggiare, ma questa Lazio sta facendo acqua da tutte le parti. Il futuro più che biancoceleste adesso sembra grigio e nuvoloso. Tutti si aspettavano altro: Stefano Pioli si aspettava un pezzo da 90 da aggiungere al suo scacchiere tattico, i giocatori aspettavano di trovare presenze illustri nello spogliatoio ed in ultima battuta i tifosi, che da anni aspettano…aspettano…A Formello si è scelto di lasciare da parte l’ “usato garantito” a grandi cifre e si è puntato su quattro scommesse da incassare come vincenti nel prossimo futuro, ma nell’immediato il calciomercato estivo non ha portato grandi ventate di ottimismo. La nuova Lazio è caduta prima di sorgere! “Parsimonia” è la filosofia perpretrata da anni da parte della società, a Formello si viaggia solo in economy! Percorrendo il viale dei ricordi, andiamo a fare una carrellata delle bufale rifilate a Lotito in questi ultimi anni e ricordiamo tutti quei giocatori che ognuno augurerebbe ai propri avversari.

LA PIU’ GRANDE BUFALA DOPO IL BIG BANG- Era stato accolto a Roma con un entusiasmo che forse era stato riservato solo a Gascoigne e Chinaglia quando tornò a Roma per la presidenza della Lazio: Djibril Cissé! Un simile flop non ha precedenti, paragonabile a quello celebre di Mendieta e forse anche di più. E se la storia racconta che alcuni dei grandi campioni biancocelesti finirono male, la storia di Cissé nella Lazio non iniziò proprio! I gradi da condottiero si guadagnano sul campo, ma non fu il suo caso. Narciso, strafottente ed egoista, non fece in tempo a disfare le valige che in poco meno di sei mesi la società decise di cederlo e fece anche bene! Se ne volò a Londra dai Queen Park Rangers ed essendo noto il cattivo gusto degli inglesi, magari arrivato col suo stile molto personale, scarpe zebrate e cresta dal colore incomprensibile, anche loro abboccarono come noi, ma Cissé in patria? Eh, che Dio salvi la regina avranno pensato!

AMARCORD: TUTTE LE BUFALE BIANCOCELESTI: La notte non porta consiglio alla dirigenza biancoceleste e questo lo hanno dimostrato coi colpi di mercato. Vinicius? AAA cercasi Vinicius disperatamente; zero presenze per il giovane brasiliano ed una puntata di “Chi l’ha visto?” dedicata a lui. Novaretti: un biglietto in mano per il Messico e tanti auguri alla squadra che lo ha accolto, vogliamo ricordarlo così! Accomodatosi in panchina, doveva essere il degno sostituto di Biava e superare nelle gerarchie anche Dias, ma la dirigenza biancoceleste capì presto che più che un colpo di mercato, il difensore faceva prendere un colpo di bile a tutti! Alfaro: Nel parco attaccanti della Lazio era presente anche Cissé, ma no, Lotito volle alzare il tiro e versò 3,2 mln per accaparrarselo, bufala non tanto indolore per le casse biancocelesti, soprattutto per un giocatore quasi sconosciuto. Zero gol e la Lazio non sapeva proprio che farsene, il problema era nella firma sul contratto, ben 5 anni! Sapete però come finì la sua avventura? Tra prestiti vari, finì all’Al Wasl dove firmò 17 reti in 24 presenze. Tornò a Roma , ma in campo nessuno lo vide più, evidentemente la carbonara non fa per lui! Ricordiamone anche un altro perchè merita: Kakuta “Matata”, 26 minuti di gioco in maglia biancoceleste ed è quasi record! Patric: ultimo super-acquisto, secondo Lotito, per ora si è visto poco. Una domanda ci sorge spontanea: ma questo fenomeno come passa il tempo a Roma? Gite al Colosseo?

BAMBOLE ROTTE- Ah, questi sì che ci piacciono tanto! Ederson: cartoline e tanti saluti da Paideia, clinica che sicuramente gli farà recapitare anche un cesto per Natale. Ha passato più tempo lì che in campo, ma il sorriso non gli mancava e lo credo bene, aveva un ingaggio secondo solo a Miro Klose! Gli auguravamo tutte le fortune del mondo, sì, magari in un’altra squadra! Liberandosi di lui, la Lazio si è liberata di un ingaggio oneroso e bye bye Ederson! Alzi la mano chi se lo ricorda: inanellato l’ennesimo colpo a vuoto e dal Valencia arrivò Hedler Postiga! Arrivò col bagaglio non indifferente di un problema fisico e nenache tanto piccolo, 139 minuti e ovviamente neanche un gol. Filip Djordjevic: su di lui ci sono pareri discordanti e molte perplessità. S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.