Non gli va proprio giù al presidente Claudio Lotito il quasi disastroso inizio di stagione della Lazio.

In pochi mesi sono quasi svaniti tutti gli obbiettivi: Supercoppa, Champions, Derby e un campionato che vede la Lazio sicuramente molto dietro (non tanto nei punti ma nel valore generale) alle prime tra posizioni.
Lotito se l’è presa con l’Aia per la designazione di Tagliavento ( magari era più utile alzare la voce prima della gara e non dopo), se l’è presa con i giocatori accusati di non tirare fuori gli attributi e di conseguenza di non rendere al massimo, se l’è presa con Pioli poichè non capace di massimizzare il valore della rosa. Tutto normale, faccende già viste e riviste ciclicamente nell’era Lotito ma ora c’è una novità.
Lotito se l’è presa anche con se stesso? Ha fatto Mea Culpa? Ma quando mai, quello probabilmente non lo vedremo mai. La novità è che Lotito è arrabbiato anche con Igli Tare che in estate non è riuscito a far crescere la squadra che anzi ha avuto una netta regressione. Si medita anche a una clamorosa separazione tra i due e il silenzio in questi giorni da parte di Lotito dimostra quando il presidente stia pensando a come agire.
Questa pausa sarà utile per fare chiarezza sperando che sia ottima consigliera.

Il nostro consiglio per Tare lo scriviamo direttamente nella sua madre-lingua: ju keni për të lënë!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.