Turno infrasettimanale per questa Serie A che non lascia tempo per godere delle vittorie o amareggiarsi per le sconfitte, il ritmo è serrato e la classifica , quest’anno come non mai, è sempre più incerta.

Lo scettro del comando è ancora tanto instabile ed al vertice tutto è destinato a mutare rapidamente. La Lazio comincia a sperare ed intravede la vetta per ora occupata dai “cugini” giallorossi dopo il blitz a Firenze. Sulla strada verso la cima si piazza l’Atalanta guidata da un ex caro ai laziali: zio Edy Reja. Suggestione in panchina e sfida serrata in campo coi contorni di un match che si preannuncia un piatto ricco per i buongustai.

LAZIO ED ATALANTA – In casa le ha vinte tutte ed ha dimostrato tutti i suoi numeri vantandosi dei suoi fuoriclasse: la Lazio all’Olimpico fa paura, ma fuori porta arranca. Nella decima giornata capitan Biglia e compagni sono chiamati alla difficile gita a Bergamo. Match insidioso, anche perchè l’Atalanta pare aver assorbito la tempra di Reja a perfezione, partita difficile tanto che i bookmakers danno sì la Lazio favorita, ma di poco. Anche in una stagione in cui i bergamaschi stanno facendo meglio, non sono riusciti ad evitare la sconfitta contro la Juventus che però nulla toglie all’ottimo campionato di Reja a ridosso della zona Europa League. In casa proprio come la Lazio, vanta un bottino niente male: 3 vittorie ed un pareggio. Bella, ma davvero bella ed in una sola parola Lazio, quella che ha sconfitto a mani basse il Torino ed il Rosenborg campione di Norvegia all’Olimpico, riscattandosi così definitivamente dalla defaillance al Mapei Stadium. A braccetto con Napoli, Fiorentina ed Inter, per essere una squadra da scudetto deve essere micidiale anche in trasferta ed allora sì che i giochi si farebbero davvero molto interessanti.

PRECEDENTI – La Lazio è chiamata a sfatare un tabù: l’Atalanta è stata sempre un pò una bestia nera per i biancocelesti. I numeri così parlano: in Serie A la Lazio ha collezionato solo 7 vittorie a Bergamo, l’ultima nel 2012 grazie ad un gol di Hernanes, 19 invece le volte che l’Atalanta si è imposta sui biancocelesti ed i 21 pareggi completano il quadro dei precedenti.

FORMAZIONI – Rosa al completo per zio Edy Reja ad eccezione dello squalificato Toloi ed il lungodegente Estigarribia, mister Pioli sta recuperando i pezzi ed ora al puzzle mancano Keita, Parolo, Djordjevic e deVrij, che desta le maggiori preoccupazioni, ad ora nei box. Il tecnico emiliano consegnerà le chiavi dell’attacco nelle mani, anzi, nelle gambe del panzer Miro Klose ed a centrocampo molto probabilmente Milinkovic-Savic farà lo scarpino a Mauri ed andrà ad affiancare Onazi e Biglia.

La Lazio davanti all’ex Reja, riuscirà a sfatare la maledizione bergamasca ed a mettere un punto definitivo diventando tra le più temute della massima serie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.