Caro Morrison, ora basta.

Ravel Morrison è un caso perso. Ai tempi di oggi la professionalità è un requisito necessario per fare il calciatore mentre tutto il resto viene dopo. L’inglese invece fa di tutto per indispettire l’allenatore durante la settimana e continua ad avere un atteggiamento provocatorio e non professionale utilizzando anche i Social.
Un esempio di atteggiamento sbagliato durante gli allenamenti? Il preparatore gli chiede di fare degli affondi e la risposta è : “falli tu”.
Un esempio di atteggiamento non professionale usato tramite i Social? L’accusa a Pioli che lo aveva velatamente criticato per lo scarso impegno dell’inglese nell’inserirsi tanto da non parlare ancora mezza parola di Italiano ( Un tweet in cui diceva che Tevez giocava senza parlare italiano).
E la storia continua… Ieri sera un Tweet a fine partita: January. Facile capirne il senso legato al mercato invernale (altro comportamento non professionale considerando i 5 anni di contratto a 600mila euro netti che gli assicurano una vita da ricco invece che andare a palleggiare ai semafori come tanti altri talenti non professionali). E c’è ancora di più: Oggi Morrison non è presente a Formello ad allenarsi e alcune fonti, da verificare ma affidabili, dicono di averlo visto a Fiumicino.

Vista la situazione caro Ravel saremmo tutti contenti con l’arrivo di January, ma porta i Money perchè ci sono 5 anni di contratto e la Lazio non può rimetterci perchè non sai lavorare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.