Mentre la Lazio si gode il Candrevone nazionale e riabbraccia il panzer di Opale Miro Klose di ritorno, la maledizione, perchè oramai di maledizione possiamo parlare, torna a colpire duro e non fa sconti: un infortunio a settimana e la rosa cade in pezzi.

Che qualcuno abbia imparato ad usare le bamboline vodoo e le natiche biancocelesti oramai siano forate come scolapasta? Tra giocatori sfortunati ed altri di burro, per Mister Pioli vedere la squadra titolare al completo è diventata utopia. Formello perde i pezzi ed il tecnico emiliano che rifiatava per la ripresa dei suoi, oramai ha capito che la fortuna è un amante infedele, seduce ed abbandona, ma la sfortuna pare si sia affezionata alla sponda del Tevere biancoceleste.

DE VRIJ ORANGE CRACK – Le notizie purtoppo arrivano dall’infermeria e non sono buone. Il rischio per Stefan De vrji è quello di un intervento al ginocchio sinistro che lo terrebbe fuori per parecchio tempo. Problemi che lo tormentano dalla scorsa primavera, ma la ricaduta, avvenuta in casa Orange durante le Nazionali, ha destato lo sgomento di Claudio Lotito che punta il dito contro la mancata attenzione da parte dello staff olandese.

SOS CENTROCAMPO – Out anche un altro imprescindibile per Pioli: Marco Parolo. Dannate nazionali! Durante il match contro l’Azerbaijan, il centrocampista si è infortunato e per la Lazio piove sempre sul bagnato. Anche lui come Djordjevic sarà fuori fino al derby dell’8 novembre.

ANCORA TU? MA PADEIA NON DOVEVA RIVEDERTI PIU’? – Biglia di cristallo: sesto infortunio in un anno per l’Argentino. Abituè di Paideia, Lucas Biglia il neo capitano biancoceleste, pare proprio non uscire dal tunnel! Brutto colpo per i fantallenatori che lo hanno aspettato, riabbracciato ed ora lo vedono ancora posteggiato nei box. Delicatino questo Lucas!

AZZ… E BASTA! – Ahi, ahi, ahi, nella sfida contro il Frosinone, caduto è anche Dusan Basta. Tutore alla spalla per un massimo di 20 giorni e poi sarà lo staff medico a valutare la condizione agonistica del giocatore. Sperando nella lega acciaio inox del terzino, speriamo di vederlo in campo già contro il Sassuolo e che Dusan all’infortunio dica: e Basta!

SE IO CHIUDO GLI OCCHI VEDO LUI – “Pazza idea” cantava Patti Pravo e la pazza idea di chiudere gli occhi e vederlo, si riferisce al debutto più atteso: Ravel Morrison. A scuola di regia da Pioli, faville ad Auronzo, ma questo Ravel dove sta? Non sarebbe il caso di impiegare forze nuove visto l’allarmismo in centrocampo? Ricordiamo che un anno fa, l’infortunio di Candreva, fece esplodere il fenomeno Felipe Anderson che ebbe la sua vera canche. Che con l’out di Biglia si scopra uno Spielberg della regia a centrocampo? Thriller a Formello: perchè mettere sotto contratto per cinque anni un giocatore e poi non farlo giocare favorendogli giocatori che la chance la hanno avuta e magari non hanno nemmeno brillato? Tutte queste domande girano intorno all’ex gioiello di Sir Alex Ferguson e sembrano diventate oramai un fastidioso tormentone tra i supporters. Tra tutti i comunicati di Claudio Lotito, che non si sono mai sprecati, forse dovrebbe ora uscirne uno sulla situazione del calciatore inglese e sciogliere finalmente il nodo della questione, cioè se la colpa è imputabile al caratterino tutto fuego di Ravel o alla società con le sue scelte.

Intanto Pioli rimane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.