Stefan De Vrij si è concesso a una lunga intervista per Il Messaggero.

Ve ne riportiamo alcuni estratti interessanti:

Sul suo infortunio: ” Sto recuperando, la prossima settimana voglio rientrare in gruppo. Spero di farcela con il Sassuolo!”

Sul suo futuro: “Spesso mi accostano al M. United perchè c’è Van Gaal, ma io voglio vincere alla Lazio. Abbiamo avuto un inizio difficile ma siamo tornati forti e stiamo risalendo in classifica. Il preliminare di Champions è stato un colpo duro da digerire, uscire subito ci ha dato una profonda delusione. Il Leverkusen però era più forte, aveva anche più esperienza. Gioca ogni anno in Europa”.

Sui compagni olandesi Hoedt e Kishna: “Parlai con Wesley prima che venisse alla Lazio, gli avevo spiegato un pò di segreti sul campionato italiano, lui apprende in fretta. Non ho ancora giocato con lui, ma sta già imparando tanto. Wesley, Gentiletti, Mauricio sono tutti forti. Non importa chi c’è in campo, contano i movimenti e sapere sempre cosa fare, siamo una squadra. Kishna è molto giovane e molto forte.”

Su Pioli: ” Il mister è molto importante per come parla, con energia ed entusiasmo. Sa essere un capo ma poi scherza e ride con tutti”

Sul Derby: ” Il derby è una partita fondamentale, tutto non parlano d’altro. Non vedo l’ora di giocarlo, lo scorso anno meritavamo di più all’andata. Vorrei rigiocare anche la gara contro la Juve, non l’ho mandata giù”

Sul momento della Lazio: “Siamo tornati forti, i risultato stanno migliorando ma possiamo crescere ancora tanto!”

Sull’inizio di stagione difficile: “Ci sono stati problemi individuali e di squadra, e siamo arrivati male al primo appuntamento in Supercoppa”

Sul malintesto con Berisha contro il Leverkusen in Germania: “Tutti sbagliano, c’è stato un errore di comprensione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.