Ledesma, capitano ed ex giocatore della Lazio fino allo scorso anno, ha parlato dal Brasile dove si è trasferito per giocare con il Santos.

L’intervista è stata rilasciata ai microfoni di RadioSei. Ve la riportiamo:

Sul suo primo periodo in Brasile:
“Qui ho delle sensazioni diverse. L’America è un’altra cosa rispetto all’Europa. Nessuno si lamenta, c’è meno pressione e il calcio è vissuto diversamente. Non ho lo stress che avevo in una piazza importante come nella Capitale”.

Per ora solo panchina, ma il suo momento arriverà presto: 
“Con lo staff abbiamo deciso di non rischiare, viste le lunghe trasferte che ho dovuto affrontare. Mi sono sempre allenato da solo e poco con la squadra. Non sono ancora pronto”. 

Poi parla di Felipe Anderson, ex giocatore del Santos:

“Qui tutti hanno un ricordo positivo di Felipe, sia come calciatore che come ragazzo. Tutti sono contenti per il suo ultimo gol contro il Genoa all’incrocio dei pali. Roma? Mi manca, ma bisogna avere rispetto per la maglia che indosso adesso. La Lazio la porto sempre nel cuore, non potrò mai dimenticarla, ma bisogna andare avanti. Ero sicuro che la squadra di Pioli si sarebbe ripresa, ha tanta qualità ed è un gruppo stupendo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.