Quanto rumore fa il tonfo quando a cedere sono le grandi? Gli scienziati dicono che se nello spazio c’è un “buco nero”, si viene risucchiati senza possibilità di tornare indietro, si entra in un universo parallelo dove tutto è destinato a bruciare.

Questo succede in un momento del calcio particolarmente strano, in Italia ma anche all’estero. Strana Serie A, ancor più assurda Premier League e zoppicante Liga tra alti e bassi: le grandi son cadute!

TERRA CHIAMA CHELSEA – “Buco nero” è proprio ciò che ha risucchiato una delle grandi per eccellenza: cosa succede al Chelsea di Mou? La situazione è presto detta e non ci servono scienziati, forse non tutto è destinato a bruciare, ma la classifica in Premier League ha bruciato il Chelsea fermo a soli 8 miseri punti ed arde la rabbia di Mourinho. Incredibile ma vero: crea poco e subisce una media di 2,2 reti a partita. Chelsea dove sei finito?

LA LIGA ZOPPICANTE – Non è un vero e proprio campanello d’allarme in Spagna, ma c’è da dire che notando la classifica, seppur con uno scarto leggerissimo, in testa troviamo il Villareal e solo al quarto posto il pluripremiato Barcellona. Qualche piccolo svarione capita a tutti, non è lontana dal top!

JUVENTUS SMARRITA – Tra le regole non scritte del calcio, ce n’è una: squadra vincente non si cambia. Non è il caso della Juve che ha lasciato la via vecchia per la nuova ed ha così abbandonato i fasti dello sfiorato Triplete e dei 4 scudetti consecutivi. La società ha scelto di cambiare nel momento del massimo splendore ed ha optato per le grandi cessioni: Pirlo, Tevez, Vidal. Per migliorarsi servivano forze fresche e nuove motivazioni, ma vedendo la classifica, forse è il caso di ristrutturare ancora.

SERIE A, CHE CONFUSIONE – Campionato ben stranino che tu sia! Sassuolo e Chievo sono state le due vere sorprese di questo inizio, le provinciali hanno provato il brivido di volare ad alta quota spodestando le big. Se non fosse stato per quei tre punti persi ad Empoli, i ragazzi di Eusebio Di Francesco adesso se ne starebbero a braccetto con la Lazio in cima alla classifica. E guai a dire che cercano solo una salvezza tranquilla! La Fiorentina in salsa portoghese firmata Paulo Sousa sta dimostrando che il cielo è sempre più viola. Il Milan e Sinisa Mihajlovic invece sembrano già al bivio, come anche la Roma e Garcia facevano le prove tecniche di un divorzio scongiurato dalla vittoria col Palermo. Il Napoli, capace di infliggere manite assurde, vince col bel gioco e Sarri ha archiviato definitivamente il BB, biennio Benitez. La Lazio è proiettata in avanti e vince, ma ancora non convince del tutto a causa di qualche defaillance notata in campo. L’Inter era prima grazie a tante vittorie di misura, ma resta ancora un’incognita.

Dall’Italia, passando per l’Inghilterra, mai temere gli infallibili, perchè non esistono ed il tonfo in classifica, è sempre dietro l’angolo. La Serie A adesso parla viola, i bianconeri tra i fanalini di coda… Insomma, ne vedremo di tutti i colori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.