Anche P. Insegno, noto tifoso laziale oltre che presentatore/doppiatore e tanto altro, si è schierato a favore dell’iniziativa riguardante lo scudetto non assegnato alla Lazio nel 1915.

Ecco le sue parole ai microfoni di Lalaziosiamonoi.it a proposito della vicenda:

“Quel periodo storico parla chiaro: ci sarebbe dovuta essere la finale scudetto. Perché dare lo scudetto ai rossoblù? E’ una questione di giustizia sportiva, di gratificazione storica. A chi ancora è scettico rispondo che si può pensare al presente con un occhio al passato. Noi siamo figli della storia e un passato di gloria ti rende ricco anche nel presente. Questa è la nostra storia. Siamo così legati alla tradizione, orgogliosi di essere nati nel Novecento, una delle prime squadre calcistiche e ora ci facciamo problemi. Noi viviamo di passato, dobbiamo far valere la nostra storia. E’ un modo per farci rispettare nel presente. Il laziale deve riprendersi ciò che gli spetta. La vedo una cosa molto carina, storicamente valida. All’inizio sembrava un po’ una favola, ora è diventata realtà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.