Senad Lulic comunque vada rimarrà nella storia e nei cuori di ogni biancoceleste.

Inutile ricordare il perchè. Quel goal il 26 Maggio è e rimarrà qualcosa di storico per questa città. Paradossalmente però da quel giorno iniziano i problemi tra il giocatore e la società con un rinnovo che tarda ad arrivare per distanza tra le parti e con il bosniaco a guardarsi intorno per capire cosa è meglio per il suo futuro.

Questa estate sembrava essere quella giusta per lasciarsi senza troppi rimpianti ma alla fine invece il giocatore è rimasto a Roma riscoprendosi importante se non fondamentale come terzino vista la forma degli altri. Perchè se negli altri ruoli ricoperti da Senad (Ala sinistra, interno di centrocampo) ci sono sostituti all’altezza (F. Anderson, Kishna, Keita, Parolo, Cataldi etc etc…) per il ruolo di terzino Senad è l’unico a dare l’impressione di poter ricoprire il ruolo con la giusta freschezza e gamba.

Questa situazione potrebbe spingere la società a fare uno sforzo per trattenere il giocatore rinnovandogli il contratto. Non è da escludere però una sua cessione a gennaio (in caso di mancato accordo per il rinnovo) così da poter fare cassa per andare a prendere un terzino di ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.