La scelta della federazione di far giocare la Supercoppa italiana in Cina ha creato molte polemiche.

Infatti, chi per motivi ideologici chi per motivi logistici, sono molti ad aver criticato la scelta guidata dal Dio Denaro. Una gara che ha rovinato la preparazione di due squadre (e basta vedere gli infortuni di entrambe) e non è stata godibile dai tifosi (sia perchè non hanno potuto presenziare sia perchè le riprese made in China erano a dir poco dilettantistiche).
Ma oltre al danno potrebbe aggiungersi la beffa poichè sia la Juventus che la Lazio, e anche la stessa federazione, non hanno ancora visto un euro di quel che gli è stato promesso (1,5Mln per le società e 3,3 Mln per la federazione).
Visti i fatti la federazione, invece che tornare sui propri passi ridando all’Italia qualcosa che è prettamente italiano, sta pensando di stringere accordi con l’Australia, il Qatar o il Canada poichè evidentemente sono paesi più affidabili.

Tra le altre cose potrebbe nascere anche un problema burocratico visto che le società devono ricevere i soldi dalla federazione e non direttamente dai cinesi. Soldi che la federazione non ha se non arrivano soldi dagli occhi a mandorla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.