I difensori olandesi del passato recente sono sempre stati forti fisicamente, spigolosi e bravi nel gioco aereo ma meno nell’impostare l’azione.

Ora le cose stanno cambiando con la nuova generazione. L’Olanda infatti sta sfornando difensori diversi: più puliti negli interventi e con piedi più delicati tanto da poter iniziare l’azione con qualità senza però perdere la capacità nel gioco aereo.

La Lazio l’ha potuto constatare prima con De Vrij, ormai idolo mai in discussione, e ora sta scoprendo Hoedt. Quest’ultimo ieri sera, alla prima da titolare, ha fatto percepire le proprie qualità: Buon piede e buona intelligenza calcistica ma deve migliorare, come è normale che sia, nel leggere alcune situazioni visto che gli avversari in Serie A sono ben più forti che in Olanda.

 

Un ottimo prospetto che potrebbe ritagliarsi un posto da titolare accanto al connazionale già da questa stagione (con più probabilità nella seconda parte della stagione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.