Il monte ingaggi della Lazio è passato da 60 a 48 Mln grazie all’uscita di tanti giocatori (tutti a zero tranne Cavanda) e grazie al fatto che chi è arrivato non guadagna cifre da top player (anche per i parametri della società).

Questo ci fa capire che aver pagato i vari Ederson, Pereirinha, Cana, Perea, Alfaro etc etc negli anni ci ha fatto perdere circa 30 Mln di euro senza considerare le minusvalenze nell’averli fatti andare via gratis e in alcuni casi dandogli anche noi una buonuscita (Come si fa ad elogiare un Ds per questo, quando li ha presi lui, un giorno mi verrà spiegato. Un mistero…) .

La cosa preoccupante però è che questo risparmio non è stato neanche tradotto in soldi sul mercato ma, anzi, è stato fatto per evitare dei passivi pesanti nei bilanci futuri… E qui nasce il problema. Una società che invece che investire taglia (nell’anno di una possibile qualificazione Champions) e che ogni anno invece di aumentare il proprio fatturato grazie allo sviluppo della comunicazione, grazie a degli Sponsor, grazie a Partnership etc etc  riesce nell’impresa di farlo essere più basso di quando è stata presa la società… Che futuro ha?

La Lazio non è un Club da media classifica che deve sperare in una qualificazione in Europa… E non lo sono i tifosi che hanno giuste ambizioni. La Lazio merita di più: almeno un progetto di crescita societaria e tecnica. Non si può continuare a navigare a vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.