Il countdown è iniziato: fra 48 ore inizierà la stagione della Lazio. I biancocelesti sfideranno la Juventus in finale di Supercoppa Italiana in quel di Shanghai. I capitolini possono portare a casa il primo trofeo di questa stagione.

Il portiere della Lazio, Federico Marchetti ha rivelato cosa pensa di questa delicata sfida ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3.

Cosa ne pensi di questa trasferta cinese?

“Sicuramente stiamo lavorando bene, almeno personalmente sono partito con i primi del gruppo e ho più di un mese di lavoro alle spalle. Condivido la scelta di essere partiti prima per ambientarsi e smaltire il fuso. Non è facile giocare con queste temperature e questa umidità. Sarà una partita decisa dagli episodi e chi avrà più fame alzerà al cielo il trofeo”.

Ti ha colpito l’affeto del popolo cinese?

“Sono rimasto sorpreso, anche se mi avevano già accennato che in Cina impazziscono per il calcio. Ce ne siamo accorti all’aeroporto quando abbiamo trovato un bagno di folla”

Come vedi la squadra?

“La squadra bene, amichevoli escluse, dove abbiamo incontrato squadre che stavano meglio di noi. Non avevamo i Nazionali che sono importantissimi. Sabato c’è la prima partita seria, e noi quando dobbiamo fare le cose seriamente ci facciamo trovare pronti”

Cosa ne pensi di questi giovani che sono arrivati?

“Diciamo che passano gli anni e mi sento un po’ un vecchietto, ma ho l’entusiasmo di un ragazzino. E’ un mix di giovani e di giocatori esperti. I ragazzi devono crescere e il gruppo storico, di cui faccio parte, deve guidarli. Quest’anno viene il bello, l’anno scorso siamo stati la sorpresa, quest’anno ci dobbiamo riconfermare. Radu? Quando c’è da fare danni è il primo (ride, ndr)”

Come mai questo nuovo look?

“Una scommessa: se fossimo arrivati terzi mi sarei tagliato capelli, vediamo se riesco a tagliare tutto quest’anno”

Come è andato l’allenamento?

“Siamo a 48 ora dal match, oggi si iniziava a fare sul serio, capire bene come muoversi. Il mister è stato molto attento e ci ha dato indicazioni. Domani salirà la tensione, inizia il countdown”.

Tu con la Juventus ti esalti…

“Sicuramente con la Juventus a livello personale ho fatto sempre ottime partite, ho ancora il dente avvelenato di due anni fa, dove abbiamo buttato via la Supercoppa, ora siamo più maturi. La squadra farà un grande match, ho sensazioni positive”

Quest’anno Gentiletti potrà giocare tutta la stagione

“E’ un giocatore esperto, di grande personalità. Confermerà tutte le aspettative che ci sono su di lui”

Credi sia un vantaggio per la Lazio che la Juve abbia venduto tasselli importanti?

“ll nostro vantaggio è l’aver mantenuto quasi per intero la squadra dello scorso anno, ci conosciamo bene. A inizio stagione questo è molto importante. Quando non c’è una forma fisica perfetta, bisogna saper organizzare il gioco. La Juventus ha perso degli elementi importanti come Pirlo, bisogna sfruttare questa cosa. Faremo del nostro meglio sabato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.