È partita la cerimonia di presentazione della seconda maglia della Lazio. Al Macron store allestito a Shanghai è una vera e propria festa a tinte biancocelesti.

Il primo a prendere parola è il patron biancoceleste Claudio Lotito: “Grazie a tutti per essere presenti. Siamo rimasti esterrefatti per l’accoglienza che ci avete riservato. Sicuramente la Lazio vi darà tante soddisfazioni. Abbiamo organizzato tante iniziative per avvicinare i tifosi alla squadra dl cuore, per questo abbiamo deciso di presentare qui la seconda maglia. Con la speranza che questa squadra cresca anche a livello di merchandising, non solo per i risultati. Vi aspettiamo tutti allo stadio l’8 agosto per la finale contro la Juventus. Forza Lazio”. Il presidente biancoceleste è intervenuto poi anche ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3: “I tanti tifosi che abbiamo e l’accoglienza calorosa che ci hanno riservato ci riempie d’orgoglio. È un punto di partenza ed è indice del fatto che la Lazio può crescere anche a livello internazionale”. Prosegue poi: “Siamo stati ripagati di tutti gli sforzi. Ritengo che questa della Supercoppa sia l’occasione che la Lazio sia uscita da quel periodo oscuro e ha tanta voglia di imporsi. Tanto valore e passione autentica che sono state riscoperte da tutti i tifosi della Lazio. La prima vittoria è aver dimostrato di esserci, sia in Cina che in altri paesi del mondo. E questo anche merito dei mezzi di comunicazione che abbiamo adottato per promuovere la squadra”.Ai microfoni della radio ufficiale, ha parlato anche il Responsabile marketing laziale Marco Canigiani: “Ci fa piacere vedere tifosi che si sono fatti anche 10 ore in treno pur di essere presenti e assistere alla presentazione della maglia. Finora la più venduta (tra le divise Home, ndr) è quella di Klose“. Prima di scendere sul campo di allenamento insieme a mister Pioli e compagni, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style radio 89.3 anche Antonio Candreva:“C’è tanta gente anche lontani da Roma e poi con questa bellissima maglia andiamo ancora meglio. Di certo la temperatura non è adatta per giocare una partita, ma sono tre giorni che stiamo qua e ci stiamo abituando” . Non può mancare un pensiero rivolto alla Supercoppa: “Dobbiamo ripartire dalla finale di Coppa Italia per fare una grande partita. Sarà emozionante avere lo stadio pieno perché è sempre bello giocare in queste cornici. L’aspetto più importante è che la squadra sia rimasta quella dello scorso anno. Faremo il possibile per far ambientare i nuovi innesti, soprattutto stiamo aiutando i più giovani”.

fonte: lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.