Una stagione che ormai è ai nastri di partenza soprattutto per la Lazio che domani volerà a Shanghai per affrontare il primo vero impegno. Campionato alle porte e mercato entrato sempre più nel vivo.

Di tutto questo ha parlato AldoSerena, ex attaccante di molti club importanti come Inter, Milan e Juventus, intervenuto ai microfoni di Lazio Style radio 89.3. La Lazio non ha cambiato molto rispetto allo scorso anno, alla Juve se ne sono andati tre pezzi da novanta, Pirlo, Tevez e Vidal.La Lazio è partita prima quindi potrebbe arrivare più preparata rispetto ai bianconeri”, la prima considerazione non può che non essere rivolta all’imminente finale di Supercoppa. Prosegue poi con un giudizio sull’amichevole disputata ieri: “Credo che Pioli abbia finalizzato la preparazione a questi due incontri importanti, cioè Supercoppa e preliminari di Champions quindi queste sconfitte possono anche essere comprensibili”. Parole al miele  per il mister parmense con cui Serena ha condiviso la sua avventura alla Juve: “L’allenatore è una figura fondamentale, è la persona che da il proprio carattere alla squadra. Ha il compito di costruire un gioco, migliorare i propri ragazzi per valorizzare al massimo le loro qualità. Nelle grandi squadra serve una moderazione più che un lavoro psicologico. Pioli era già allenatore a vent’anni, era già serio e analizzava le partite in panchina insieme a Trapattoni. Sa far maturare i giocatori così come sa gestire alcuni campioni un po’ estrosi. Auguro a Stefano di  gestire i gironi Champions, dovrà essere bravo con il turnover: rispetto alla passata stagione dovrà cambiare un po’ metodologie di lavoro e  far inserire tutti questi giovani”. Una riflessione infine sulle sue ex: “Alla Juve dirigenza e allenatore stanno dando segnali forti. Deve darsi delle motivazioni: i vecchi dovranno far capire in fretta ai nuovi che si deve sempre lottare per la vittoria, anche se non sarà facile dopo quattro scudetti vinti. La scontro all’Olimpico contro la Roma alla seconda giornata di campionato sarà il test probante per i nuovi. Inter e Milan hanno acquistato campioni affermati e hanno speso molto. Mihajlovic ha dato subito un carattere alla squadra, anche oggi contro il Real ha fatto molto bene. Sta dando una fisionomia ai rossoneri. Mancini sta facendo un lavoro di fondo sul gruppo anche se ancora non sono arrivati i risultati. Per le grandi squadre come anche per quelle di Roma partire con delle sconfitte non fa mai bene perché fanno scontenti i tifosi, ma le amichevoli servono proprio a capire dove migliorare”.

fonte: lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.