Qualcosa di più di una semplice suggestione. Balotelli e la Lazio, l’asse Liverpool-Roma si infuoca e ad accendere la miccia è sempre l’agente Mino Raiola, ora più che mai in tour per per offrirlo a club italiani.

L’ex rossonero si è gettato alle spalle una stagione disastrosa con la maglia dei Reds, alla luce di un solo gol in 16 presenze e dei ben 20 milioni versati per prelevarlo l’estate scorsa dal Milan, ai quali si aggiunge uno stipendio da 6 milioni all’anno. Su di lui anche la Samp (“Il Liverpool chiede 10 milioni se ci fa lo sconto…, le parole di Ferrero lunedì), e il Bologna (“L’ideale per noi, avrebbe grandi motivazioni”, ha detto il ds Corvino), ma Super Mario in particolare è stato proposto proprio ai biancocelesti. Come si legge sulle colonne de La Repubblica, a cura di Giulio Cardone e Marco Ercole, nell’incontro di martedì con Lotito per l’altro suo assistito Kishna, (già ufficializzato ieri) Raiola ha spiegato come l’operazione potrebbe andrei in porto: prestito oneroso (2 milioni) con diritto (non obbligo) di riscatto a 18 e stipendio pagato per il 70% dal Liverpool. In questi termini, la Lazio al giocatore dovrebbe versare ‘solo’ 2 milioni invece di 6. Raiola insiste affinché l’affare si faccia subito, ma l’idea del patron capitolino è quella di prendere Balotelli solo se verrà superato il preliminare di Champions.

fonte; lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.