Vincenzo D’Amico ha parlato del mercato della Lazio e del Modus Operandi della società. Queste sono le sue parole:

Normalmente a gennaio si corre ai ripari, non a caso un tempo si chiamava di mercato di riparazione. Per questo a mio avviso il mercato della Lazio è nettamente insufficiente. Un quattro.


Poi continua entrando nel dettaglio : Non è arrivato quello che serviva e con l’attaccante che serviva è andata in scena la solita farsa. Come ogni anno la società si è ridotta all’ultimo quarto d’ora dell’ultima giornata per concretizzare un acquisto. La Lazio sapeva da tempo che Djordjevic sarebbe stato fuori per molto tempo e sarebbe dovuta partire prima nelle trattative. Invece è tornato in rosa Perea, un giocatore bocciato nei mesi scorsi e che aveva problemi ad imporsi anche a Perugia. Bergessio, pur non considerandolo Messi, era sicuramente un calciatore più pronto del colombiano e poteva dare una mano alla squadra fin da subito.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.