“Se domattina mi alzassi con il potere economico di Abramovich, prenderei Buffon, Xavi, Messi. E in panchina metterei Mancini. Roberto da giocatore era fortissimo, ma un po’ insopportabile… (ride, ndr). Come allenatore è il top, cura ogni dettaglio, lavora tanto sugli schemi ed è un vincente”.Parola di Juan Sebastian Veron. L’ex centrocampista argentino, che in Italia ha vestito le maglie di Lazio, Inter, Parma e Sampdoria, ha concesso una lunga intervista ai microfono di Tuttosport. L’attuale presidente dell’Estudiantes si è soffermato anche su Carlos Tevez che, secondo lui, sta dando il meglio di se stesso con la maglia bianconera. La Brujita, come era soprannominato, non poteva esimersi dal dare un giudizio su Lazio-Juventus di stasera: “Affrontare Tevez è sempre un bel problema. Incrociarlo proprio dopo il ritorno in Nazionale è il peggio del peggio. Peccato capiti proprio alla mia Lazio, anche se i biancocelesti sono una bella squadra”.  Veron ha detto la sua anche su Allegri e Pioli, ma per la panchina dell’Estudiantes farebbe un’altra scelta: “Chi prenderei tra Allegri e Pioli? Nessuno dei due, non li conosco abbastanza. Nella valutazione di un allenatore conta di più il lavoro settimanale della partita. Ripeto: prenderei il Mancio. Lo chiamerò per chiedergli se ha bisogno di due “piedi buoni” come i miei in mezzo al campo… (Ride, ndr). In realtà ha già Kovacic, ma non facciamo paragoni (….)”. Pirlo ha messo nel mirino il record di gol su punizione del suo ex compagno di squadra Sinisa Mihajlovic, ma Veron non ha dubbi: “Pirlo è fantastico, ma non ho mai visto nessuno calciare come Sinisa”. L’ex biancoceleste, infine, ha stilato la top 11 dei calciatori più divertenti con cui ha giocato, tra cui figurano tanti ex laziali: “Buffon; Pancaro, Cannavaro, Thuram, Favalli; Almeyda, Figo, Nedved; Vieri, Giggs e Yorke. Ryan Giggs è un attore nato e nell’imitazione di Ferguson è il top”.

fonte: lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.