La nuova riforma del calcio sorride alla Lazio. Il club biancoceleste è una delle poche ad essere quasi a posto. Tetto alle rose, extracomunitari, rapporti con i procuratori, Academy obbligatoria: tutto sembra calibrato sull’operato del presidente Lotito.Come riporta l’edizione odierna de Il Corriere della Sera, dalla prossima stagione la Figc chiederà ai club il pareggio di bilancio, traguardo raggiungibile con un piano di rientro triennale secondo modello Uefa, adattato alle specificità italiche. Se la Lazio non dovrebbe avere problemi, visto che l’ultima trimestrale ha fatto registrare solo un lieve passivo, altri club potrebbero rischiare qualcosa. La Roma (come Inter e Juve) ha un segno meno di cui la Uefa ha già chiesto spiegazioni: passivo intorno ai 60 milioni, da arginare in tre anni altrimenti, per nuova disposizione, salta l’iscrizione al campionato. I giallorossi non dovrebbero rischiare, visto che basterebbero un paio di cessioni ultra remunerative per sanare il debito, ma è chiaro che devono cercare di sistemare i bilanci.

fonte: lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.