QUI HELLAS VERONA – La rosa a disposizione di Andrea Mandorlini non è la stessa di un anno fa. Valori tecnici differenti, ma stessa mentalità. Il tecnico ravennate non scende mai in campo per una comparsata. Nessun timore reverenziale, men che meno tra le mura amiche.

Il 3-5-2 più attento e guardingo sganciato nella sfortunata trasferta di Napoli non lo ha soddisfatto. Ecco perché nell’impegno di domani contro la lanciata Lazio di Stefano Pioli tornerà al collaudato 4-3-3. Rafael difenderà i pali della porta gialloblù, aiutato dalla retroguardia composta da  Martić, Moras, Márquez, Agostini. I tre davanti la difesa dovrebbero essere Campanharo, Tachtsidis, Hallfreðsson: a quest’ultimo il compito di rendere imprevedibile la manovra degli scaligeri. L’inossidabile Luca Toni, supportato dagli indiavolati Nico Lopez e Jankovic completano l’undici titolare.

QUI LAZIO – Raggiunto Petkovic, adesso Pioli mette nel mirino Reja con cinque vittorie consecutive. Nonostante gli impegni ravvicinati, Pioli non è disposto a stravolgere gli equilibri, anche a causa dei tanti indisponibili. La trasferta al Bentegodi fa paura, rievoca gli spettri della scorsa stagione che costarono la panchina proprio del tecnico bosniaco. Anche per questo motivo, l’attuale allenatore biancoceleste riparte dagli undici (o quasi) capaci di avere la meglio contro il Torino. L’unica novità dovrebbe arrivare dal centrocampo: Onazi prenderà il posto di Lulic in mediana, con quest’ultimo spostato sulla linea degli attaccanti. Bocciatura per Felipe Anderson dopo la prova in ombra con i granata. I soliti Candreva e Djordjevic completano il tridente. Insieme al nigeriano, invece, dovrebbero essere confermati Parolo e Biglia: domenica l’argentino ha disputato forse la più bella partita con la maglia biancoceleste. In porta confermatissimo Marchetti, davanti a lui Cavanda, De Vrij, Ciani e Radu.

Probabili formazioni:

HELLAS VERONA (4-3-3) – Rafael; Martić, Moras, Márquez, Agostini; Campanharo, Tachtsidis, Hallfreðsson; Nico López, Toni, Jankovic. All. Mandorlini. A disp. Benussi, Gollini, Sorensen, Luna, Brivio, Ionita, Gonzalez, Christodoulopoulos, Valoti, Saviola, Nené, J. Gomez. 

Indisponibili: Marques, Obbadi, Sala, Rodriguez
Squalificati: nessuno.
Diffidati: Marquez, Tachtsidis

LAZIO (4-3-3) – Marchetti; Cavanda, De Vrij, Ciani, Radu; Onazi, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic, Lulic. All. Pioli. A disp. Berisha, Strakosha, Novaretti, Braafheid, Pereirinha, Ledesma, Gonzalez, Klose, Ederson, F. Anderson.

Indisponibili: Cataldi, Gentiletti, Basta, Keita, Cana, Mauri, Konko
Squalificati: nessuno
Diffidati: Parolo, Marchetti

ARBITRO: Irrati (sez. Pistoia)
ASSISTENTI: Musolino e Fiorito
IV UOMO: Passeri
ADDIZIONALI: Guida e Abbattista

fonte:lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.