La tripletta di Djordjevic, il ritorno alla vittoria in trasferta, la porta inviolata e l’addio ai bassifondi della classifica: sono tante le motivazioni per festeggiare il successo di Palermo. Una bella iniezione di fiducia per la squadra di Pioli che ora può guardare in maniera più positiva il futuro.Come riporta l’edizione odierna de Il Messaggero, Mauri e compagni potrebbero avere un alleato in più: il calendario. I biancocelesti sono attesi nei prossimi match da avversari difficili, ma non insuperabili, almeno sulla carta. Le prossime sei partite vedranno i capitolini opposti a Sassuolo, Fiorentina, Torino, Verona, Cagliari, Empoli. Sei incontri importanti dopo i quali si potranno capire le reali ambizioni della Lazio. L’obiettivo prefissato è il ritorno in Europa e per farlo servirà fare un bel bottino di punti in queste sfide in vista anche di un finale di girone d’andata che la vedrà opposta a Juventus, Napoli, Inter e Roma.

fonte:lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.