È il secondo portiere più… primo dell’intero calcio italiano. Etrit Berisha, un’avventura romana iniziata in sordina. Ma che ora lo vede protagonista. Sulla carta, sarebbe il vice di Federico Marchetti. I continui stop del collega veneto gli hanno però garantito spesso – a partire ormai dallo scorso gennaio – una maglia da titolare.Il numero uno della Nazionale albanese si gode il momento, consapevole di potersi ritagliare uno spazio di rilievo nel calcio del Bel Paese: “Alla Lazio sono felice – ammette ai microfoni del quotidiano kosovaro Arena (Berisha è nato a Pristina, principale città del Kosovo) -. Le cose per me stanno andando bene“. Un entusiasmo che riguarda un po’ tutta la squadra, con la ventata di novità portata da mister Pioli: “Il nostro intento è quello di divertire i nostri tifosi con il bel gioco – afferma il portiere biancoceleste -, i risultati arriveranno di conseguenza“. Una ricetta che promette vittorie e divertimento, e che passa anche dalle sue parate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.