Sarà costretto a sospendere l’attività agonistica Jonathan Biabiany, 26enne centrocampista francese del Parma. Secondo quanto appreso oggi dalla società emiliana, infatti, il primo settembre scorso, durante una visita medica presso lo staff medico del Milan (quando il giocatore sembrava ormai acquistato), gli fu riscontrata un’aritmia cardiaca mai avuta prima.A tal proposito l’ad del Parma Pietro Leonardi ha sottolineato che gli elementi riscontrati dal bollettino medico hanno comportato “immediatamente lo stop dell’attività agonistica del giocatore”, che “rientrerà in campo solo con presupposti di totale sicurezza per la sua salute”. In riferimento alle condizioni del francese, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com anche  Pierluigi Casiraghi, ex attaccante di Lazio e Chelsea ed osservatore che scoprì a suo tempo Jonathan Biabiany, portandolo all’Inter: “Ho sentito la notizia e ci sono rimasto ovviamente male. Ci sentiamo spesso, mi ha chiamato anche quando era in trattative con il Milan e gli ho fatto un grande in bocca al lupo anche se stava andando in una società ‘avversaria’. Siamo rimasti in ottimi rapporti, anche perché nel settore giovanile dell’Inter c’è un altro ragazzo che viene dalla periferia in cui viveva lui. Ora non l’ho ancora sentito perché in questo momento non so se voglia sentire qualcuno, posso solo fargli un grosso in bocca al lupo e sperare che possa tornare in campo più forte di prima”.

Non c’era mai stato alcun sentore di un simile problema?
“Assolutamente nessun sentore, così come non ne ha avuto alcuno nemmeno il Milan. I rossoneri lo avevano già ufficializzato, poi la trattativa è saltata per altri motivi e hanno virato su Bonaventura, ma se avessero sospettato problemi simili sicuramente non avrebbero ufficializzato l’acquisto. Si tratta davvero di un fulmine a ciel sereno, è un ragazzo splendido a cui auguro ogni bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.