“Potevo andare via, ma voglio diventare una bandiera! Adesso aspetto una chiamata dalla società”. Parlava così Antonio Candreva nell’immediato post-partita di Lazio-Cesena. Una dichiarazione d’amore in piena regola, che a quanto pare non è caduta nel vuoto. Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport,la Lazio si prepara a blindare l’esterno di Tor de’ Cenci, il cui contratto è attualmente in scadenza nel 2018. Prolungamento sino al 2019 e sostanzioso adeguamento (attualmente guadagna poco più di 1 milione): questo il piano della società biancoceleste. L’incontro potrebbe andare in scena già in settimana, Lotito ha deciso di premiare lo straordinario rendimento dell’ex Juventus. Acquistato in estate a titolo definitivo dall’Udinese per 10 milioni, Candreva sta ripagando gli sforzi fatti dalla dirigenza capitolina. Non è solo un centrocampista, è molto di più. Con il Cesena ha sbloccato la gara (6 gol e 2 assist nelle ultime 10 di campionato), ha servito a Parolo il pallone del raddoppio, non s’è risparmiato mai. Anche a San Siro, nonostante l’errore dal dischetto (il primo dopo 9 centri su 9 con la maglia della Lazio), non era stato da meno: il numero 87 aveva sfornato il cross toccato da Alex nella propria porta e s’era procurato il rigore nei minuti finali del match. È un leader ormai, ha acquisito personalità, è sicuro dei propri mezzi. Non ha nessun mal di pancia, come si è letto durante la scorsa settimana su diversi quotidiani, vorrebbe solo che il suo rendimento altissimo venisse riconosciuto a dovere. Ed è quello che farà Lotito, non vuole che Antonio si incupisca e cerchi di scappare via come successo con Kolarov ed Hernanes, solo per citarne due. Candreva vuole diventare una bandiera della Lazio, così sarà.

fonte: lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.