E’ uno scandalo che il laziale non si ribelli al patto fatto tra Marino e Pallotta.

 Il succo è che in cambio di un finanziamento per poter costruire una fermata della metropolitana e un ponte pedonale verranno resi edificabili una quantità immensa di metri quadri sopra al quale si faranno investimenti per oltre un miliardo di euro.


Per lo stadio? No! Quello è lo specchio per le allodole!
Infatti l’80% dell’investimento sarà fatto per costruire abitazioni, centri commerciali etc etc…

Marino ha svenduto Roma per due operette che saranno il 3% dell’investimento totale ad americani e costruttori impicciaroli. Inoltre tutto questo non sarà della Roma come società ma di una holding creata ad Hoc per aggirare la legge sugli stadi che dice esplicitamente che queste nuove strutture debbano essere proprietà dei club.

Quei terreni sono agricoli per delle motivazioni specifiche e nonostante il pressing dei costruttori proprietari dei terreni non gli si era mai stato dato l’ok.

Preparatevi alla più grande speculazione edilizia del dopo guerra.

VERGOGNA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.