AGGIORNAMENTO ORE 13.30 – Il Manchester United piomba su Ron Vlaar. Sembra il sequel della trattativa Lazio-De Vrij, ma è la pura realtà. Oltremanica non c’è un sito che non riporti dell’interesse dei Red Devils per il centrale olandese. “Lo United ha perso Vidic, Ferdinand ed Evra. 

Luke Shaw è molto giovane e inesperto (è un classe 1995, ndr), spero che sia proprio Vlaar l’elemento di esperienza  che arriverà”, dichiara Paul McGrath, leggenda dei Diavoli Rossi, ai microfoni di ‘Talk Sport’. “Come tifoso dell’Aston Villa vorrei vederlo firmare un nuovo contratto (in scadenza nel 2015, ndr), ma capisco anche il punto di vista di un calciatore che attualmente è sulla scena del calcio mondiale”, queste, invece, le parole dell’ex Aston Villa Ian Taylor. Il club di Birmingham vorrebbe tenere ad ogni costo il suo tulipano, si batterà con ogni mezzo per respingere gli assalti delle pretendenti. Ma qualora Louis Van Gaal decidesse di chiamare il suo pupillo e piazzare l’affondo decisivo, diventerebbe un’ardua impresa.

Kozak la chiave per arrivare a Vlaar. La Lazio continua a seguire il colosso olandese, obiettivo numero uno per la difesa in fase di restauro. Come riporta l’edizione odierna del Messaggero, i biancocelesti vantano ancora un credito dall’Aston Villa di quasi 4 milioni, risalente proprio all’affare che portò l’ariete ceco in Inghilterra. Il pagamento, messo a bilancio a dicembre del 2013, era stato infatti dilazionato in tre anni, con due rate da 6,5 milioni. Ed ecco che con questa soluzione si potrebbe ovviare alla mancanza di liquidità per strappare Ron ai Villans. Magari con la benedizione dello stesso ex attaccante biancoceleste, pronto a consigliare la Lazio come futura meta. Durante la competizione Mondiale Tare aveva chiesto informazioni, ma la risposta condita dai 10 milioni di euro aveva spaventato il ds. Adesso, con il contratto di fatto in scadenza tra un anno, le richieste appaiono inferiori. E si potrebbe sfruttare il ‘credito Kozak’, magari aggiungendo sul piatto 3-4 milioni. Situazione complicata che a breve potrebbe portare altre novità. Ron Vlaar è il prescelto. Soldi permettendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.