Un altro profilo olandese da inserire nella Lazio che verrà. Non stiamo parlando di Vlaar, ma piuttosto di Edson Braafheid: l’esterno orange infatti, era stato aggregato al gruppo di partenza per Auronzo di Cadore con l’intento di valutare il suo operato ed in caso tesserarlo. Venti giorni dopo l’olandese ha convinto mister Pioli e

ha accettato un contratto annuale, firmato nella giornata di ieri. L’ufficialità ancora non c’è, ma a breve qualsiasi formalità verrà risolta; intanto, Braafheid prepara le valigie direzione Portogallo prima e Germania poi. Dopo aver convinto il suo tecnico, il prossimo obiettivo resta la tifoseria: l’ occasione per il giocatore già stasera nel test portoghese che andrà in scena contro lo Sporting Lisbona. Può rivestire più ruoli. Come riporta l’edizione odierna de Il Corriere Dello Sport, Pioli gli ha affidato anche quello di mezz’ala sinistra nel match contro il Perugia, ma parte come alternativa a Radu e, all’occorrenza, utile anche come difensore centrale mancino, ruolo già ricoperto in passato. Dovrà necessariamente riacquisire il ritmo partita, data l’ultima esperienza tedesca nell’Hoffenheim: fuori squadra e partite ufficiali giocate pari a zero. Il suo curriculum vanta anche  minutaggio nella finale mondiale 2010, ma non può bastare. Il 31enne olandese dopo aver superato il primo step, corre e suda per un posto da titolare, magari chissà, proprio accanto al connazionale De Vrij.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.