Obiettivo numero uno: Ron Vlaar. Non è un sogno di mezza estate, ma una reale pista di mercato. La Lazio fa sul serio, la strategia è sul tavolo, vuole ricomporre quella che è stata la coppia più apprezzata del Mondiale. De Vrij non si è sbilanciato, ma ha fatto capire che tornare a giocare con il compagno di nazionale

e chioccia ai tempi del Feyenoord per lui sarebbe ipotesi più che allettante. Vlaar  è tornato dalle vacanze, ha ripreso ad allenarsi con l’Aston Villa in attesa di notizie sul suo futuro. Ha il contratto in scadenza tra un anno e l’intenzione, seppur mai manifestata apertamente, è quella di provare una nuova avventura. Nei prossimi giorni è previsto un summit tra l’agente del difensore e la dirigenza dei Villans, si farà il punto della situazione. Il club di Villa Park proverà a trattenere il giocatore, sottoporrà al procuratore una proposta di rinnovo. Difficile arrivi il sì. Su Vlaar ci sono diverse squadre. Lazio compresa. Il primo contatto tra Tare e l’entourage dell’olandese risale a circa un mese e mezzo fa, quando il Mondiale brasiliano era appena iniziato: un sondaggio esplorativo per capire le intenzioni del ragazzo e dell’Aston Villa. 10 milioni, questa la richiesta degli inglesi per lasciar andare il loro miglior difensore. Cifra giudicata troppo alta dalla Lazio che, quindi, decise di puntare forte su Astori.
La situazione, un mese dopo, però è cambiata. Astori ha scelto la Roma e l’Aston Villa sta prendendo consapevolezza della volontà di Vlaar di provare una nuova esperienza. Se nel corso della riunione che andrà in scena nei prossimi giorni, gli agenti del giocatore ribadiranno l’idea di non rinnovare, allora ecco che il club di Birmingham dovrà abbassare le pretese per non correre il rischio di perdere il giocatore a parametro zero già a febbraio. La Lazio è in posizione di attesa, ha congelato le altre candidature per la difesa, Vlaar sarebbe un colpo a effetto, l’elemento perfetto per far dimenticare definitivamente l’affaire Astori e regalare a Pioli un pacchetto arretrato tra i migliori del campionato. C’è anche un dettaglio che stuzzica – e non poco – la dirigenza biancoceleste. Vlaar è stato cercato dalla Roma, Sabatini aveva trattato con l’Aston Villa senza trovare l’accordo ed ecco che portare l’olandese a Formello sarebbe motivo di ulteriore soddisfazione. La Lazio ha riallacciato i contatti con il manager del giocatore, ha chiesto massima discrezione, non vuole che con Vlaar possa ripetersi un secondo caso Astori (non per forza con la Roma protagonista). La questione entrerà presto nel vivo, con i primi giorni della settimana prossima indicati come tappe importanti per conoscere il futuro di Vlaar. Le intenzioni della Lazio e dell’entourage del giocatore combaciano, si vuole portare l’Aston Villa ad abbassare le richieste e accontentarsi di una cifra vicina ai 6-7 milioni. Impresa difficile. Non impossibile. Si lavora anche all’intesa con il giocatore, con un alleato forte – forse decisivo – di nome Stefan De Vrij.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.