Davide Astori e Stefan de Vrij, sono loro i nomi da cui la Lazio voleva ripartire in difesa dopo gli addii di Biava e Dias. Entrambe le piste si sono complicate con il passare dei giorni e adesso i biancocelesti provano a stringere.

Se per l’olandese l’operazione resta complicatissima, qualche spiraglio in più c’è per l’ex Nazionale italiano. Il centrale è rientrato ieri sera dalle vacanze e nelle prossime 48 ore scioglierà i dubbi sul suo futuro incontrando i suoi agenti e la nuova proprietà del Cagliari. Il club sardo è pronto ad offrirgli il rinnovo del contratto in scadenza nel 2015. La Sardegna lo ha adottato e l’arrivo di Zeman potrebbe rappresentare un punto a favore dei rossoblù, ma nel giocatore c’è la voglia di fare nuove esperienze e misurarsi in una grande piazza. La Lazio lo segue da un mese e aveva provato a convincere Cellino offrendo 5 milioni. Come riporta l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, la nuova società del Cagliari lo valuta 8 milioni, ma la Lazio è pronta a spingersi fino a 6/6.5. Si continuerà a trattare anche perché l’Inter si sta defilando (vicino il riscatto di Rolando), il Milan non è andato oltre il sondaggio e il Tottenham non ha ancora fatto passi concreti. La palla passa allo stopper che dovrà svelare le carte e decidere se rispondere positivamente alla chiamata dalla Capitale. Qualora dovessero saltare le piste che portano a De Vrij e Astori, le alternative sono Paletta del Parma, Hector Moreno dell’Espanyol, De Maio del Genoa e Lucas Mendes del Marsiglia. Per il Nazionale azzurro, come riporta l’edizione odierna de La Repubblica, i biancocelesti sarebbero pronti a mettere sul piatto i cartellini di Rozzi e Pereirinha come parziali contropartite.

 

[fonte: lalaziosiamonoi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.