Sarà ancora una volta ai nastri di partenza con l’aquila sul petto. Dopo 8 stagioni non è ancora arrivato il momento di separarsi. Stefano Mauri ha rinnovato il contratto con la Lazio, sarà ancora lui il capitano biancoceleste.

Il centrocampista brianzolo, fresco di firma, ha affidato ad un tweet la propria felicità. “Ancora insieme…orgoglioso di voi, di questa maglia e della fascia che indosso. Fiero di rappresentare i nostri colori. Forza Lazio sempre”. E’ il secondo rinnovo in casa biancoceleste dopo quello del tedesco Miro Klose: il numero 6 ha firmato per una stagione, come confermato con un comunicato apparso sul sito ufficiale della squadra. Mauri è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style attraverso i quali ha commentato il rinnovo di contratto.“Sono molto contento, ho sempre dichiarato che mi avrebbe fatto piacere continuare con questa maglia e indossare questa fascia. Aspettavo questa chiamata del presidente, arrivata nei giorni scorsi: sono davvero felice! Bisogna migliorare la posizione in classifica, questa non è quella che merita la Lazio, questa società e questi colori. Ripartiamo con una voglia diversa, consapevoli che siamo la Lazio e tornare nei posti che ci competono”. Un anno particolare, vissuto tra le aule dei tribunali ed il lento recupero. “Rientro difficile, era quasi un anno che non giocavo tra infortunio e squalifica. Non è stato facile riprendere il ritmo partita e le distanze del rettangolo verde. Sono tornato su buoni livelli dopo un mese e mezzo, sono felice per i 4 gol e gli assist. Peccato solo che a quel punto il campionato era ormai finito. Un saluto a Biava? Beppino l’ho già salutato di persona, eravamo compagni di camera in ritiro e l’ho ringraziato per tutto quello che ha fatto qui alla Lazio, che è davvero molto. Uno dei giocatori più sottovaluitati degli ultimi anni, la sua assenza si faceva sentire quando non giocava. Alla sua età capisco la sua scelta, ci mancherà in campo e fuori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.