Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

^Torna Su

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5


Hai un'impresa?

Vuoi aumentare i tuoi guadagni?

Pubblicizzala su YesWeLazio.it !

info@yeswelazio.it

Yes We Lazio !

Get Adobe Flash player
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Bisognava ricominciare da qualche parte, bisognava ripartire perché "meglio tardi che mai", è un modo di dire non applicabile al mondo del calcio quando tardi non è meglio, tardi è tardi.

La Lazio ha ricominciato dall'Olimpico dove pochi giorni prima era caduta in ginocchio davanti all'Inter.

Nel segno dell'Italia, 4 gol timbrati da calciatori del Belpaese, Mancini avrà notato o farà orecchio da mercante? Immobile alla seconda, Cataldi e Parolo, 4 reti uniche nel loro genere.

La Spal , la domenica in famiglia per i fratelli Milinkovic-Savic ed il quarto posto in classifica insieme al Milan che, forse la sto per sparare grossa, ha solamente i contorni di una "big" ma non l'essenza.
Eh già, perché i rossoneri come la Lazio stessa, vivono di alti e bassi, senza quei mille minuti di recupero infatti, il risultato ad Udine avrebbe parlato di un pareggio.

Dal campo sono arrivate alcune conferme, tra queste Felipao Caicedo che, pur non essendo il calciatore che sogni durante il calciomercato, sta completando un percorso di crescita importante.
Così importante da aver scansato Luis Alberto nelle gerarchie e lo ha dimostrato proprio la partita contro l'Inter. Chi lo avrebbe mai detto?

Un'altra conferma è arrivata da Patric, sempre in sordina nel progetto di Simone Inzaghi, ma finalmente pare stia trovando un equilibrio tra panca e maglia titolare.

Ciro Immobile era tornato ferito dall'esperienza Nazionale, ma ha risposto a Mancini nell'unico modo che davvero conta; per le rime davanti alla porta!

Danilo Cataldi era finito nel calderone dei prestiti, ma dopo un lungo viaggio lontano da casa, è tornato nella sua Lazio e si è messo in luce domenica non solo per il gol in sé stesso, ma per l'ottimo tiro.

Ogni medaglia ha il suo rovescio e così anche la Lazio ed i suoi.

Per il centrocampista di Ottavia, Gabarrón e Caicedo, la strada della consacrazione è assai lunga e tortuosa.
Non fermatevi nel bosco di Blair!

La compagine biancoceleste non deve mai rilassarsi più di tanto e la prova di ciò che sto dicendo è stata la rete di Antenucci, punto della bandiera sì, ma arrivata appena un minuto dopo il gol di Immobile.
Tra champagne e cotillons, una eccessiva distensione ha portato a distrazioni ed errori grossolani soprattutto in difesa.
Per questo le "big" ti purgano: buona lena, grazia e posa plastica, sempre guardarsi le spalle!

Che sia questo l'ingranaggio che non gira?

Il calcio dopotutto è come la vita, oggi no, domani sì... Ed in un campionato lunghissimo, non si può pensare di vincere sempre, di vincerle tutte.
Tu devi prenderla così: champagne, cotillons e qualche invettiva contro il cielo!

 

Ultima Partita

11-11-2018 18:00
 
Sassuolo 1 : 1 Lazio

Prossima Partita

25-11-2018 18:00
 
Lazio - Milan

Classifica

Team
Points
1 Juventus 34
2 Napoli 28
3 Inter 25
4 Lazio 22
5 Milan 21
6 Roma 19
7 Sassuolo 19
8 Atalanta 18
9 Fiorentina 17
10 Torino 17
11 Parma 17
12 Sampdoria 15
13 Cagliari 14
14 Genoa 14
15 SPAL 13
16 Bologna 10
17 Udinese 9
18 Empoli 9
19 Frosinone 7
20 Chievo Verona 0

Europa League

Team
Points
1 Eintracht Francoforte 12
2 Lazio SS 9
3 Marsiglia 1
4 Apollon Limassol 1

Online

Abbiamo 128 visitatori e nessun utente online

Grazie per averci visitato!

In questo momento stai supportando YesWeLazio, consentendogli di effettuare potenti calcoli grazie alla tua sola presenza e disponibilità. Leggi di più