cassano

Tra una notizia di calcio-gossip (Cristiano Ronaldo promette di vuotare il sacco entro due settimane, Gary Neville lo incalza a farlo subito), un disastro di DAZN (promesso il 25% mensile di rimborso, è sufficiente?), tra una campagna acquisti che riapre (vicini alle 25mila sottoscrizioni) ed una campagna elettorale che si scopre (Lotito pensa alla candidatura), è finalmente ricominciata la Serie A e la Lazio ha re-iniziato con una bella vittoria in rimonta contro il Bologna.

Ma cosa dobbiamo aspettarci da questo campionato? Lasciamo la parola a due ex protagonisti del nostro campionato.

CASSANO (Bobo TV) – “Da gennaio dello scorso anno in poi la Lazio ha preso una strada, con risultati buoni e meno buoni però l’ho vista andare in una certa direzione. Poi ovviamente la stampa è brava: Mourinho vince giocando alla Carlona, Sarri non vince ma gioca bene e va bene così. La Lazio può giocarsi veramente il posto Champions. Cercava un portiere e ha preso Provedel, che non sarà Ter Stegen ma è comunque un buon giocatore. Poi sono arrivati Romagnoli e Casale, che non saranno Thiago Silva e Koulibaly ma nelle idee di Sarri sono buoni elementi. Poi ha preso Marcos Antonio davanti alla difesa e questo è buono e ha lavorato anche con De Zerbi. In più hai un attaccante da almeno 25 gol a stagione (Immobile). Sta recuperando Luis Alberto. Io lo avrei dato via per mille motivi, ma è rimasto. La Lazio può giocarsi il quarto posto. Con il Bologna in dieci uomini, Sarri ha tolto una mezzala e ha continuato a giocare 4-2-3. Sono convinto che è un allenatore che porterà la Lazio a fare uno step successivo. Al livello di idea di gioco, mi dà più convinzione di Mourinho. Sono convinto che la Lazio farà meglio della Roma e può giocarsi il posto Champions. Se Lazio e Roma arrivano quinta e sesta è un fallimento? Per la Roma si, per la Lazio no. La Lazio ha fatto un mercato misurato e una programmazione in un certo modo per proporre il tipo di cacio che piace al suo allenatore. La Roma ha preso grandi nomi e se non arriva nelle prime quattro è fallimento assoluto”

RANIERI (Il Messaggero) – “Io alla Lazio credo perché Lotito non ha mai speso tanto come quest’estate. Non si è capito molto contro il Bologna fino a quando c’è stata l’inferiorità numerica, ma dieci contro dieci, la squadra di Sarri ha mostrato le sue qualità. Lazio, Roma e Napoli sono alle spalle del trio Milan, Inter e Juventus, pronti ad inserirsi nella lotta per il titolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.