Un fine settimana di passione quello vissuto dai tifosi della Sampdoria, che dopo aver visto la propria squadra cadere in casa per 3 a 1 contro la Lazio, si sono poi svegliati questa mattina con la notizia del loro presidente in manette.

I rapporti tra la tifoseria blucerchiata ed il Viperetta sono comunque ai ferri corti da tempo, con il presidente contestato già pesantemente ieri pomeriggio allo stadio (dove era presente) con cori e striscioni che inneggiavano al cambio di proprietà in favore di Vialli.

Dopo l’incontro la sorpresa, Massimo Ferrero a Milano è stato arrestato per reati societari e bancarotta, ma va comunque specificato che al momento la Sampdoria non è coinvolta nelle indagini: l‘arresto di Ferrero, come ha confermato a LaPresse il suo legale Giuseppina Tenga, è legato al fallimento di alcune società con sede in Calabria. L’avvocato ha inoltre ribadito l’estraneità del club ligure nell’inchiesta della procura di Paola, nel cosentino.

Oltre a Ferrero, per altre 5 persone (tra cui Vanessa e Giorgio Ferrero, rispettivamente figlia e nipote del presidente) sono stati disposti i domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.