Sentite, prima di cominciare a commentare la qualunque, è bene che sappiate: ho deciso scientemente di non ascoltare Gasperini nel post partita. È uno capace di polemizzare e imbruttirsi per qualunque idiozia, uno che in quanto a necessità di polemizzare fa impallidire pure Mourinho. Ma qualcuno mi ha riferito -‘a mano de Bastos- è ancora topic trend.
Io non so se sia colpa della delusione, o del fatto che in automatico chiunque dopo Immobile avrebbe generato malcontento, ma robe così di me*da su Muriqi, dai anche meno.
Ora, tralasciamo il piccolo dettaglio che prendere un gol l’ultimo minuto è stato davvero I’M SHOCKED , almeno stando alle impressioni generate nel corso dei 90+recupero, la partita è stata bella e combattuta davvero a testa alta senza remore.
APPUNTI SPARSI
REINA: Indiscusso portiere fino ad un certo punto della passata stagione. Ora, io lo so che in tanti non sanno nemmeno quale sia il tuo CV, ma PEPE-ONE sei STORIA! E a pensarci fa un po’ ridere leggere sui social come sia cambiato il “sentire” della tifoseria. Incolpevole sui 2 gol, a mio avviso e pronto a parare tutto quello che ha tirato in porta la tifoseria atalantina. (6)
HYSAJ: Insomma, a suo tempo sei stato fatto nero dai tifosi partenopei senza aver fatto praticamente nulla. Sì, ok, il problema forse è proprio che non hai fatto nulla. Gattamorteggiando in campo ti sei perso la marcatura su De Roon. Ma Sarri si fida e perciò faccio atto di fede pure io. Senza aver fatto NULLA. (5+)
LUIZ FELIPE: Comunque, al momento, sei il mio preferito…..(9)
ACERBI: Tra un Ave Maria e un Padre Nostro, Zapataaaaaaaaaaa, guarda Zapataaaaaaaaaaa, Marusic se l’è perso…. (6)
MARUSIC: Zapa…. Zapat…Zapataaaaaaaaaaa!!!! (5)
MILINKOVIC: King Sergio, per te arrancherei sotto il sole d’agosto con un paio Louboutin sulla sabbia. È AMMMMOOOREEE, allora (7)
CATALDI: Se consideri che negli ultimi anni ho amato Leiva mentre dispensava legnate free e questo non generava in me scalpore ma PASSION, ti puoi facilmente rendere conto di quanto io debba abituarmi all’ordine e alla mancanza di cartellini gialli. Forse un giorno sarai il mio Leiva Bis. Non sei tu, sono io. (Però buona gara e dunque 7)
(Dal 77°) LEIVA: Sui vari "mamma mia è vecchio", mi viene ancora di più voglia di tifare per un uomo che in campo ha la garra e fa spettacolo. Lucas sei sicuro di te da entrare in campo e sdraiare la qualunque con tranquillità. Il tempo passa naturalmente e nessuno può rimanere il ragazzino di 20 anni che c’è nel nostro immaginario collettivo. Te voglio bene. (7)
LUIS ALBERTO: L’amore non è bello se non è litigarello…. Un punto in più per l’incazzatura. Yo te quiero e per me è 7. Così è perché mi pare.
(dal 68°) BASIC: Bravo ragazzo. Go boy Go (6,5)
FELIPE ANDERSON: Un po’ in ombra ma solo noi #AndersonLovers sappiamo quanto puoi essere letale co’ quei piedi. I’m waiting for you. (6)
PEDRO: Guarda tutti con la faccia di uno spietato serial killer. Siempre (8)
(dal 77°) RAUL MORO: Alla fine ci dovevi sbattere il Musso pure te. Desculpa mi broma de mierda. (6+)
IMMOBILE: Ciru’ c pienz tu? (8)
(Dall’86°) MURIQI: Tutti ti odiano ed è già un motivo buono per amarti, soprattutto leggendo le critiche. (S.V)
Lo spernacchiamento social mi sa di minestrina riscaldata e indigesta .
Perché ciò che conta è la dignità davanti ad una squadra che si conferma da anni OSTICA.
Atalanta Vs Lazio (e viceversa) non è solo una partita giocata sempre a testa alta, è anche un grande show televisivo.
Insomma, nonostante la fortuna non abbia premiato i biancocelesti, nonostante abbia tirato un "Eccheccccoglioniiiiiiii" che Baglioni se lo sogna un acuto così, i presupposti per accettare il pareggio senza troppo trash ci stanno tutti.
Io per vederli così contro il Marsiglia ci metterei la firma e credo dovremmo mettercela in tanti.
Per questa ragione continuo ancora ad essere fiduciosa. 
A patto che DAZN mi eviti quella raggelante connessione ad intermittenza. 
Let It Be, o nel mio caso, Let It Cri.
Simplemente, Xoxo. 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.