Pirandello scrisse la commedia "Così è (se vi pare)"
Il significato è presto raccontato: la conoscenza della realtà è relativa (relativismo conoscitivo). Ognuno di noi ne ha una propria visione per cui la conoscenza di una realtà certa è impossibile.
In base a ciò…..
Io lo dico da anni, ma mai come dopo l’ultima querelle di Luis Alberto devo ribadirlo: quanto vi fa male l’incazzatura?
Cioè, ho guardato una valanga di commenti buttati nel disagio più totale, oltre i confini dell’orrore e mi sono ritrovata a gioire perché lo spagnolo era sceso a Treviso.
Davvero, yo te quiero e ti dedicherò un commento a parte.
 
Vorrei parlare della poraccitudine di alcune indiscrezioni riportate dalla stampa atte a destabilizzare la qualunque. Perché la conoscenza della realtà è relativa, anche per la stampa, a quanto pare e non mi pare.
L’ultima volta, esattamente una settimana fa, scrivevo che a mio avviso parlare senza conoscere la verità dei fatti, era una roba inutile.
 D’accordo sulla storiella del caratteraccio, delle ire funeste che Luis saprebbe tirare fuori pure alla vista di un mojto senza ghiaccio, che poteva aver a tratti frantumato un po’ i maroni a tutto il Creato.
E non ha fatto nulla per ripulirsi l’immagine dopo le frecciatine all’aereo, degli stipendi non pagati perché "comprano aerei".
Tanta gente pensava male. Molto, molto male. 
In merito al famoso aereo però, mi sa che le frasi dette dallo spagnolo avevano disgustato più la tifoseria a casa che lo stesso Claudio.
Come da copione, infatti, il patron capitolino una settimana dopo era già pronto a perdonarlo con tanto di rinnovo studiato ad arte.
Con un mazzo di rose e letterina romantica, ma anche no, Alberto si è fatto vedere ad Auronzo di Cadore. Il caos si è sgonfiato sennonché, qualcuno, parla di ruggini non ancora assopite.
La tensione è rimasta?
Il suo arrivo notevolmente in ritardo al ritiro con annesso menefreghismo riguardo alla presentazione di Sarri, ha inevitabilmente fatto rumore. Soprattutto per il solito mistero in merito all’assenza del Mago, non nuovo a momenti di scazzo improvvisi. 
Ci saranno conseguenze?
Le scuse non sembrerebbero bastare per finire a taralli e vino. 
Si mormora che la Lazio stia preparando una multa salatissima per il centrocampista spagnolo. Ambasciatore non porta pena, credo sia facilissimo immaginare che Lotito non la farà passare in sordina ma, sulla veridicità e l’entità della sanzione, "DI PIÙ NIN ZÒ" come diceva Martufello.
E per la serie ‘la toppa è peggio del buco‘, qualcuno ha parlato di Milan e calciomercato vario.
Insomma, non so se sia la solita recita che alla fine riuscirà pure male per acchiappare like, ho letto pessima stampa e se l’obiettivo era quello di creare hype, direi che siamo davvero davanti ad uno scoglionamento epocale.
Scoglionamento epocale che ha visto Luis Alberto ancora protagonista per il video di Hysaj, concentrato a cantare una nota canzone, pubblicato proprio dallo spagnolo. Ma se pensate che io perda solo due secondi a parlare di ciò, allora Ca va sans dire…e buonanotte ai suonatori.
Considerazioni sparse…
1. Mi sono stufata di leggere continuamente di Luiz Felipe al Barcellona, Milinkovic un po’ ovunque, Luis Alberto al Milan, Lazzari con le valigie in mano, Correa in Spagna…. magari ci sarà pure qualcosa di vero, lo stesso però mi sono stufata al pensiero che, secondo i giornalisti, a Formello rimarrà praticamente solo Sarri, "io mammeta e tu".
2. Di certo so che Lotito ha fissato un prezzo altissimo per il suo fantasista e che è disposto a mandare giù il rospo piuttosto che svenderlo.
Se è vero che il Milan ha avuto qualche timido approccio con l’entourage, non risultano reali tentativi con il club capitolino. 
3. Se Luis Alberto regala in campo gioia e gaudio, per me potrebbe pure fare il dito medio in mondovisione.
4. Può essere tutto quello che volete, ma di Luis Alberto non possiamo farne a meno.
Non fosse altro che per le gossippate e le punte di trash che è capace di regalarci, oltre che per i giochi di prestigio col pallone.
5. Un calciatore, seppur straordinario, non può avere giustificazioni assolute e siamo tutti d’accordo.
Ma Lotito non doveva necessariamente chiudergli la porta in faccia per la vita, MENOMALE non l’ha fatto.
Tutto quello che volete, ma MENOMALE che alla fine al ritiro ci sta partecipando perché riesco a vedere un barlume di luce, l’unico barlume di normalità in un oceano di chiacchiere.
Luis Alberto, "Così è se vi pare", ma attenti al tag and "goodbye".
Simplemente, Xoxo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.